mercoledì 22 febbraio | 14:47
pubblicato il 17/lug/2013 16:26

Kazakistan: Cancellieri, incarico ad Ispettorato per approfondimenti

Kazakistan: Cancellieri, incarico ad Ispettorato per approfondimenti

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''A seguito dell'operazione di polizia del 29 maggio il personale della squadra mobile della Questura di Roma, collocava temporaneamente'' la piccola Alua Ablyazov, figlia del dissidente kazako, ''come richiesto dalla madre, presso l'abitazione di Casal Palocco affidandola all'addetta alla casa, vista la temporanea assenza'' della donna precedentemente indicata come affidataria. Di cio', come da prassi, ''e' stata data preventiva comunicazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minori. A seguito della convalida del provvedimento di espulsione la minore veniva ricongiunta alla madre come previsto dalle disposizione contenute nel Testo unico sull'immigrazione''.

Cosi' il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, ha ricostruito la vicenda dell'espulsione della moglie e della figlia del dissidente kazako Ablyasov, nel corso del question time nell'Aula di Montecitorio. In riferimento al procedimento svoltosi davanti al giudice di pace, ''si rappresenta che dal verbale dell'udienza di convalida dell'espulsione, tenutosi il 31 maggio presso il Cie di Ponte Galeria, non emerge che la signora Shalabayeva o un suo rappresentante legale abbiano formulato istanza di asilo politico, ovvero abbiano rappresentato problematiche di tipo umanitario e politiche connesse al rientro nel Paese di nazionalita'. Il giudice di pace - ha sottolineato il ministro - disponeva dunque la convalida dell'espulsione''.

''La Procura di Roma e' intervenuta nel procedimento di espulsione esclusivamente con il rilascio del nulla osta e cio' in quanto non venivano rilevate ragioni processuali ostative derivanti dal procedimento penale aperto nei confronti della Shalabayeva stessa per possesso di passaporto diplomatico ritenuto falso''. Per quel che riguarda la presunta mancata di visione, ''da parte del giudice di pace del documento in data 30 maggio'', in cui l'ambasciata kazaka informava la Questura che la signora Shalabayeva era in possesso di due passaporti validi, ''rappresento che ho gia' richiesto all'Ispettorato generale di svolgere approfondimenti preliminari in merito'', ha concluso il ministro Cancellieri.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%