domenica 04 dicembre | 13:41
pubblicato il 17/lug/2013 08:59

Kazakistan: Berlusconi, Alfano non si tocca e neanche il governo

Kazakistan: Berlusconi, Alfano non si tocca e neanche il governo

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''Alfano non ha nessuna colpa e non si tocca. Non si tocca ne' lui ne' il governo ''. Cosi' l'ex premier Silvio Berlusconi, in un colloquio con il Corriere della Sera, e' intervenuto sul caso dell'espulsione della moglie e della figlia del dissidente kazako Ablyazov. Dopo alcuni giorni di silenzio sulla vicenda, il leader del Pdl ha spiegato di non vedere ''nulla che possa mettere in discussione la stabilita' nulla che possa provocare una crisi. Con tutti i problemi che ha il Paese, e i segnali negativi che giungono dall'economia'' qualche ''irresponsabile pensa davvero di far saltare Alfano per far saltare il governo? Non scherziamo. Mi sembra davvero che si stia dando alla questione una rilevanza esagerata. Non c'e', non ci puo' essere, alcuna minaccia di alcun tipo. A meno che qualcuno non pensi a gesti sconsiderati di cui si assumerebbe la responsabilita' davanti agli italiani''. Anche perche' ''non capisco di cosa possa essere accusato Alfano. Giudico assurde le mozioni di sfiducia presentate dalle opposizioni, che impegnano il Parlamento e fanno perdere tempo in un momento cosi' difficile e preoccupante. Questa indegna gazzarra - ha sottolineato Berlusconi - si commenta da se'''.

Quanto al rimpatrio della moglie e della figlia del dissidente kazako Ablyazov, per l'ex premier si tratta di una vicenda ''scabrosa'' le cui responsabilita' vanno attribuite alla burocrazia: ''Questo caso e' esemplare nel senso che rivela come la burocrazia abbia prevalso sulla politica. E' la burocrazia che ha deciso di poter far da sola, muovendosi in piena autonomia e con l'avallo, e' bene ricordarlo, di quattro, dicasi quattro magistrati. O i giudici sono bravi solo quando si occupano di Berlusconi? Eh no, i magistrati hanno dato validita' formale al provvedimento di espulsione''. Nel colloquio con il Corriere della Sera, l'ex premier ha voluto respingere l'accusa di essere stato in qualche modo l'ispiratore del piano kazako: ''Vengo sempre tirato in ballo, per qualsiasi cosa. La verita' - ha ribadito Berlusconi - e' che con questo Nazarbayev io non ho nessun rapporto di amicizia, figurarsi di intimita'. Sono stato ad Astana una sola volta, di ritorno da un vertice del G8.

Quanto alla storia che l'avrei visto in Sardegna, e' una falsita': quel giorno non mi sono mosso da Arcore''.

brm/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari