venerdì 24 febbraio | 19:12
pubblicato il 17/lug/2013 08:59

Kazakistan: Berlusconi, Alfano non si tocca e neanche il governo

Kazakistan: Berlusconi, Alfano non si tocca e neanche il governo

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''Alfano non ha nessuna colpa e non si tocca. Non si tocca ne' lui ne' il governo ''. Cosi' l'ex premier Silvio Berlusconi, in un colloquio con il Corriere della Sera, e' intervenuto sul caso dell'espulsione della moglie e della figlia del dissidente kazako Ablyazov. Dopo alcuni giorni di silenzio sulla vicenda, il leader del Pdl ha spiegato di non vedere ''nulla che possa mettere in discussione la stabilita' nulla che possa provocare una crisi. Con tutti i problemi che ha il Paese, e i segnali negativi che giungono dall'economia'' qualche ''irresponsabile pensa davvero di far saltare Alfano per far saltare il governo? Non scherziamo. Mi sembra davvero che si stia dando alla questione una rilevanza esagerata. Non c'e', non ci puo' essere, alcuna minaccia di alcun tipo. A meno che qualcuno non pensi a gesti sconsiderati di cui si assumerebbe la responsabilita' davanti agli italiani''. Anche perche' ''non capisco di cosa possa essere accusato Alfano. Giudico assurde le mozioni di sfiducia presentate dalle opposizioni, che impegnano il Parlamento e fanno perdere tempo in un momento cosi' difficile e preoccupante. Questa indegna gazzarra - ha sottolineato Berlusconi - si commenta da se'''.

Quanto al rimpatrio della moglie e della figlia del dissidente kazako Ablyazov, per l'ex premier si tratta di una vicenda ''scabrosa'' le cui responsabilita' vanno attribuite alla burocrazia: ''Questo caso e' esemplare nel senso che rivela come la burocrazia abbia prevalso sulla politica. E' la burocrazia che ha deciso di poter far da sola, muovendosi in piena autonomia e con l'avallo, e' bene ricordarlo, di quattro, dicasi quattro magistrati. O i giudici sono bravi solo quando si occupano di Berlusconi? Eh no, i magistrati hanno dato validita' formale al provvedimento di espulsione''. Nel colloquio con il Corriere della Sera, l'ex premier ha voluto respingere l'accusa di essere stato in qualche modo l'ispiratore del piano kazako: ''Vengo sempre tirato in ballo, per qualsiasi cosa. La verita' - ha ribadito Berlusconi - e' che con questo Nazarbayev io non ho nessun rapporto di amicizia, figurarsi di intimita'. Sono stato ad Astana una sola volta, di ritorno da un vertice del G8.

Quanto alla storia che l'avrei visto in Sardegna, e' una falsita': quel giorno non mi sono mosso da Arcore''.

brm/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech