sabato 03 dicembre | 12:38
pubblicato il 30/set/2014 14:57

Jobs act, Repetti (Fi): su art. 18 Renzi promette ma non mantiene

(ASCA) - Roma, 30 set 2014 - "Se la memoria non mi tradisce, non credo ancora, Renzi a New York solo qualche giorno fa aveva dichiarato che in futuro mai piu' nessun giudice avrebbe deciso sul reintegro di un lavoratore, eccetto naturalmente i casi di discriminazione, tutela che resta alla base dei diritti costituzionalmente riconosciuti in un paese democratico.

Scopriamo invece, all'indomani della direzione Pd, una nuova voce che riguarda i 'motivi disciplinari'". Lo dichiara in una nota la senatrice di Forza Italia, Manuela Repetti.

"Appare chiaro a tutti - aggiunge - che questa voce restituisce ai magistrati una discrezionale interpretazione tornando cosi' esattamente al punto di prima. Non vorrei che le affermazioni che descrivono un Renzi che promette ma non mantiene siano una triste ma inconfutabile verita'".

Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari