martedì 24 gennaio | 18:35
pubblicato il 30/set/2014 14:57

Jobs act, Repetti (Fi): su art. 18 Renzi promette ma non mantiene

(ASCA) - Roma, 30 set 2014 - "Se la memoria non mi tradisce, non credo ancora, Renzi a New York solo qualche giorno fa aveva dichiarato che in futuro mai piu' nessun giudice avrebbe deciso sul reintegro di un lavoratore, eccetto naturalmente i casi di discriminazione, tutela che resta alla base dei diritti costituzionalmente riconosciuti in un paese democratico.

Scopriamo invece, all'indomani della direzione Pd, una nuova voce che riguarda i 'motivi disciplinari'". Lo dichiara in una nota la senatrice di Forza Italia, Manuela Repetti.

"Appare chiaro a tutti - aggiunge - che questa voce restituisce ai magistrati una discrezionale interpretazione tornando cosi' esattamente al punto di prima. Non vorrei che le affermazioni che descrivono un Renzi che promette ma non mantiene siano una triste ma inconfutabile verita'".

Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4