martedì 17 gennaio | 06:45
pubblicato il 12/giu/2013 19:02

Iva: Bergamini (Pdl), Librandi disinformato. L'ha aumentata Monti

Iva: Bergamini (Pdl), Librandi disinformato. L'ha aumentata Monti

(ASCA) - Roma, 12 giu - ''Al disinformato collega di Scelta Civica, Gianfranco Librandi, che attacca impropriamente il presidente Renato Brunetta, e' giusto ricordare un po' di cose. Molti erroneamente attribuiscono al governo Berlusconi l'aumento dell'Iva ma l'esecutivo guidato dal leader del Pdl dispose la riduzione del 5% nel 2013 e del 20% dal 2014, dei regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale (deduzioni e detrazioni) e la non applicazione di tale riduzione dove fossero stati adottati provvedimenti legislativi in materia fiscale ed assistenziale aventi ad oggetto il riordino della spesa in materia sociale tali da determinare effetti positivi ai fini dell'indebitamento netto, cioe' riduzioni, non inferiori a 4 miliardi di euro per il 2013 e a 20 miliardi di euro annui a decorrere dal 2014''. Lo ha affermato in una nota il deputato del Pdl Deborah Bergamini, rispondendo all'onorevole di Scelta Civica che questa mattina aveva ricordato come nel 2011 l'aumento dell'Iva fosse stato deciso durante il governo Berlusconi. ''Il governo Monti, con l'articolo 18 del D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, ha sterilizzato le suddette riduzioni delle agevolazioni fiscali, prevedendo al posto di quest'ultime l'incremento di 2 punti percentuali delle aliquote IVA del 10% e del 21% (che sarebbero quindi passate al 12% ed al 23%) a decorrere dal 1* ottobre 2012. Infine, con l'articolo 21 del D.L. n. 95 del 6 luglio 2012 (Spending review) ha posticipato l'incremento delle aliquote IVA del 2% fissandone la decorrenza al 1* luglio 2013. Il comma 1 dell'articolo 12 della Legge di stabilita' 2013 - ha spiegato Bergamini - ha rideterminato l'aumento dell'IVA previsto dal 1* luglio 2013.

Come puo' ben constatare il collega Librandi - ha aggiunto Bergamini - il governo Berlusconi ha mantenuto sempre il suo impegno, non ha mai messo le mani nelle tasche dei cittadini.

Sono state le norme introdotte dal governo Monti che hanno previsto l'aumento delle aliquote IVA di cui noi chiediamo con forza che venga cancellato'', ha concluso. com-brm/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello