lunedì 27 febbraio | 04:31
pubblicato il 26/nov/2013 14:16

Italiani estero: Grasso, in campo forze migliori per tornare a crescere

Italiani estero: Grasso, in campo forze migliori per tornare a crescere

(ASCA) - Roma, 26 nov - ''L'incontro odierno rappresenta un'iniziativa di fondamentale importanza per affrontare, in un momento di profonda transizione, i nodi sensibili relativi alla rappresentanza e alla tutela dei diritti degli italiani all'estero''. Cosi' il presidente del Senato, Pietro Grasso, in un messaggio inviato agli organizzatori dell'incontro che si e' svolto questa mattina in Senato tra le commissioni Affari Costituzionali, Affari esteri e il Comitato per le questioni degli italiani all'estero in vista del Consiglio Generale degli italiani all'estero che si riunisce da domani in assemblea plenaria alla Farnesina. ''Da un lato - afferma il presidente Grasso - si pone la questione relativa all'elezione dei Comites, su cui sta lavorando il Ministero degli esteri per garantire entro il 2014 il rinnovo di tutti i Comitati, secondo modalita' di voto piu' razionali e piu' flessibili. Un secondo fattore di transizione e' legato alla rappresentanza politica degli italiani all'estero, sulla quale sono contenute proposte nella relazione della Commissione per le riforme costituzionali. E' questo un tema che dovra' essere analizzato nella sua complessita', per le implicazioni sul significato della cittadinanza italiana, sulla dimensione della rappresentanza politica, sul ruolo stesso del Parlamento, ma anche per una verifica sull'idoneita' delle attuali procedure di voto. Vi e' infine la questione relativa al piano di riorientamento della rete degli Uffici all'estero, che ha comportato la soppressione di 14 sedi consolari e l'apertura di 3 nuove sedi. Una riforma funzionale alle rinnovate esigenze di proiezione del Sistema Paese verso quelle aree emergenti dove fino a ieri non eravamo sufficientemente radicati. E, grazie alle straordinarie capacita' della nostra rete consolare sono certo sara' portata a compimento senza disagi per le comunita'''. ''Nei miei viaggi ufficiali - conclude il presidente del Senato - ho trovato un'Italia all'estero che troppo spesso in Italia ignoriamo, che e' fatta dalle tante persone che ogni giorno contribuiscono a rendere grande il nome del nostro Paese nel mondo. Perche' l'Italia ritorni a fare sistema, dobbiamo mettere in campo tutte le nostre migliori energie e capacita', valorizzando le esperienze dei tanti connazionali all'estero per fare crescere il Paese con progetti innovativi. A voi, membri del Consiglio generale degli italiani all'estero e ai rappresentanti dei Comites spetta il compito di rendere possibile questa prospettiva''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech