lunedì 23 gennaio | 09:45
pubblicato il 17/mar/2014 19:34

Italia-Germania: Merkel, molto colpita dai progetti di Renzi

Italia-Germania: Merkel, molto colpita dai progetti di Renzi

(ASCA) - Roma, 17 mar 2014 - ''Da ex sindaco di Firenze, trovo che sia molto bello che il percorso che la Germania e l'Italia, grandi economie manifatturiere, hanno avviato verso un nuovo Rinascimento comune europeo. Noi vogliamo essere economie competitive, non vogliamo essere un'economia che perde un'occasione con la storia''. Lo afferma il presidente del Consiglio Matteo Renzi nella conferenza stampa a Berlino al termine del vertice con la Cancelliera tedesca Angela Merkel. ''L'Italia - dice Renzi - la smetta di pensare che fa le riforme perche' le chiede Bruxelles, perche' le chiede Berlino''. ''Noi - ha spiegato Renzi - rispettiamo tutti i limiti che ci siamo dati in Europa, a partire dai parametri di Maastricht. L'Italia non chiede di sforare i limiti di Maastricht. Le regole ce le siamo date noi e sono importanti - ha proseguito il premier -. Vogliamo restare nei limiti del 3%, ma per farlo dobbiamo avere la forza di investire per restare nei limiti. Il nostro rapporto debito/Pil e' cresciuto per le riforme che sono state fatte in questi anni, perche' nonostante l'Italia abbia un avanzo primario il nostro problema e' la mancanza di crescita. Oggi si tratta di rispettare il 3%, ma fare una revisione strutturale, irreversibile della spesa, non come una tantum, e dentro questo pacchetto aiutare la domanda interna''. ''Noi siamo molto convinti che l'Italia deve fare le riforme, ma anche restituire ai cittadini la convinzione che l'Europa non sia la causa dei suoi problemi ma la soluzione. Quei partiti che affermano che l'Europa sia all'origine dei nostri problemi, sbagliano'', ha sottolineato Renzi. Infine, rispondendo ad una domanda, Renzi ha rimarcato che ''il governo ha come orizzonte il 2018 ma le riforme devono essere fatte subito''. Dal canto suo la cancelliera tedesca Angela Merkel si e' detta ''molto impressionata'' dai progetti del presidente del Consiglio, che le ha presentato il suo programma di riforme. ''Mi e' sembrato chiaro che l'Italia ha ben presente le necessita' del patto di stabilita' e di crescita'', ha detto la Merkel nel corso di una conferenza stampa congiunta insieme al premier italiano. ''Il bicchiere non e' mezzo vuoto, ma mezzo pieno e il governo italiano lavora per riempirlo. Non posso che augurare che abbia successo''. Per la cancelliera tedesca, gli sforzi intrapresi da Renzi ''vanno assolutamente nella giusta direzione''. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4