lunedì 23 gennaio | 03:46
pubblicato il 10/lug/2014 10:09

Istruzione: Pd presenta ddl su diritto a educazione prescolare

(ASCA) - Roma, 10 lug 2014 - ''Riconoscere l'importanza dell'educazione prescolare, dalla nascita fino ai sei anni, e del diritto delle bambine e dei bambini alle pari opportunita' di apprendimento e di inclusione sociale''. E' questo l'obiettivo del ddl d'iniziativa della senatrice Francesca Pugisi, sottoscritto da numerosi parlamentari democratici, che sara' presentato oggi giovedi' 10 luglio, alle ore 11, presso la Sala Nassirya di Palazzo Madama. Alla Conferenza stampa interverranno Monica Guerra, Anna Ferrante e Tullia Musatti, a nome del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia e Claudia Giudici di Reggio Children che hanno Indirizzato al Presidente della Repubblica, ai Presidenti delle Camere e al Governo un appello per l'approvazione della legge, insieme ad Anna Bondioli, ordinario dell'universita' di Pavia, promotrice di analogo appello sottoscritto dai docenti di Scienze della Formazione Primaria di tutt'Italia.

Apriranno i lavori la senatrice del Pd Francesca Puglisi e Andrea Marcucci rispettivamente capogruppo PD e Presidente della Commissione Istruzione a Palazzo Madama. ''Dopo numerose audizioni in VII Commissione, giovedi' 10 - sottolinea Puglisi - scade il termine per la presentazione degli emendamenti e finalmente potremo iniziare a votare un provvedimento che il nostro Paese attende da troppo tempo''.

''Come denunciano tutte le ricerche, il nostro Paese e' affetto da una drammatica denatalita', da un alto tasso di disoccupazione delle donne con figli, dalla poverta' educativa dei minori e da una dispersione scolastica che dovremmo dimezzare entro il 2020. L'istruzione e l'educazione in tenera eta' e' un potente strumento di contrasto alle disuguaglianze'', spiega la parlamentare dem. ''Il testo riprende il lavoro fatto nelle precedenti legislature dalla Senatrice Anna Serafini, ma lo sviluppa e lo aggiorna alla luce della crisi attraversata dai Comuni per il mantenimento e l'estensione dei servizi educativi e scolastici. La proposta di legge traccia i livelli delle prestazioni, contiene un nuovo piano straordinario per l'estensione dell'offerta e il progressivo riequilibrio territoriale, fino a dar risposta ad almeno il 33 per cento dei bambini sotto i tre anni e alla totalita' dei bambini tra i tre e i sei anni, nonche' assicura un sostegno finanziario non solo per l'istituzione di nuovi servizi e scuole ma anche per la loro successiva gestione''.

''Inoltre - conclude Puglisi - il provvedimento ridisegna i meccanismi di finanziamento pubblico con l'obiettivo di una piu' equilibrata compartecipazione dei diversi livelli di governo alla spesa per i servizi per l'infanzia e per le scuole dell'infanzia''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4