mercoledì 22 febbraio | 18:50
pubblicato il 08/ott/2013 12:35

Istruzione: Isfol, preoccupa situazione di chi non studia e non lavora

Istruzione: Isfol, preoccupa situazione di chi non studia e non lavora

(ASCA) - Roma, 8 ott - In Italia ''una delle situazioni piu' preoccupanti rimane quella dei Neet, cioe' i giovani di eta' compresa tra i 16 e i 29 anni che non studiano e non lavorano''. Lo attesta l'Isfol che, su incarico del ministero del Lavoro, ha condotto nel periodo 2011-2012 un'indagine che analizza il livello di competenze fondamentali della popolazione tra i 16 e i 65 anni: lo studio e' promosso dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ed e' stato realizzato in 24 paesi.

Ne emerge una relazione diretta tra il grado di istruzione e lo status di Neet. In termini di competenze alfabetiche, infatti, il punteggio medio dei giovani italiani che non studiano e non lavorano e' pari a 242, cioe' 8 punti sotto la media nazionale. Solo il 5% dei Neet raggiunge il livello 3 - considerato il minimo indispensabile per ''vivere e lavorare nel XXI secolo'' - contro il 25% dei coetanei che lavorano e il 50% di chi studia.

com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech