giovedì 08 dicembre | 22:02
pubblicato il 28/mag/2014 14:41

Istat: Brunetta, Italia brava nel rigore ma subalternita' Ue non paga

Istat: Brunetta, Italia brava nel rigore ma subalternita' Ue non paga

(ASCA) - Roma, 28 mag 2014 - ''Il 'Rapporto annuale 2014' sulla situazione economica dell'Italia, presentato oggi dall'Istat, contiene un'analisi approfondita, al capitolo 5, sui conti pubblici dei paesi dell'eurozona negli anni della crisi e sulle politiche fiscali adottate dai governi. L'Italia risulta essere il paese che piu' di tutti gli altri Stati dell'Unione ha adottato le misure di rigore e austerita' imposte dall'Europa a trazione tedesca, ma anche quello che piu' ne ha subi'to le conseguenze negative. Con effetti restrittivi sull'economia di oltre 5 punti di Pil (pari a 78 miliardi di euro tra il 2008 e il 2012). Dato che appare ancora piu' devastante se si guarda agli altri paesi, come Germania e Francia''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

''Nello stesso periodo (2008-2012), infatti, la Germania ha avuto effetti positivi sulla propria economia per 6 punti di Pil (pari a circa 160 miliardi) e la Francia per 14 punti di Pil (circa 270 miliardi). '' L'Italia e' stato l'unico Paese dell'Unione Economica e Monetaria a non avere attuato politiche espansive, presentando effetti cumulati restrittivi per oltre 5 punti di Pil '' - scrive l'Istat. E ancora: ''L'Italia si distingue come il Paese che, date le caratteristiche del ciclo, ha attuato il maggiore sforzo di consolidamento fiscale: un avanzo primario medio pari a circa 1,3 punti percentuali di Pil, a fronte di una recessione economica tra le piu' profonde d'Europa. [...] E la bassa crescita ha in parte vanificato lo sforzo delle politiche di contenimento del rapporto debito/Pil ''. Insomma, siamo stati piu' bravi degli altri nel rigore - sottolinea Brunetta -, ma questo ci ha creato gravi problemi in termini di crescita, con le relative conseguenze in termini di occupazione. La subalternita' all'Europa tedesca, ormai e' evidente, non paga''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni