lunedì 27 febbraio | 12:59
pubblicato il 27/mag/2012 16:50

Iran/ Teheran: Iran non rinuncia ad arricchimento uranio al 20%

Annunciato la costruzione di una nuova centrale il prossimo anno

Iran/ Teheran: Iran non rinuncia ad arricchimento uranio al 20%

Teheran, 27 mag. (askanews) - L'Iran non intende cedere alla richiesta della comunità internazionaloe di fermare le attività di arricchimento dell'uranio al 20%. Lo ha detto il capo del programma nucleare iraniano, Fereydoun Abbassi Davani, citato oggi dal quotidiano Korrassan. "Non c'è motivo perchè noi cediamo sull'arricchimento al 20%, perché noi produciamo combustibile al 20% solo per i nostri bisogni, né più né meno", ha dichiarato Abbassi Davan. Davani, senza precisare se la Russia sarà nuovamente coinvolta in questo progett, ha anche annunciato che l'Iran inizierà l'anno prossimo a costruire una seconda centrale nucleare da 1.000 megawatt a Bushehr, nel sud del paese, accanto alla centrale costruita dalla Russia. La tv non ha fornito altri dettagli. Il nuovo anno iraniano andrà dal 2l marzo 2013 al 20 marzo 2014.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech