martedì 21 febbraio | 11:17
pubblicato il 16/mag/2013 13:14

Internet: Cota, leggi e capi di Stato non si decidono sul web

(ASCA) - Torino, 16 mag - Internet non puo' essere sostitutivo del mondo reale. Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, intervenendo all'inaugurazione del Salone del libro alla presenza del ministro dei Beni culturali, Massimo Bray. In particolare Cota, pur non facendo espresso riferimento al movimento Cinque stelle, ha accusato le distorsioni del rapporto tra internet e politica. Secondo Cota ''le leggi non si decidono su internet e cosi' i capi di Stato non si scelgono su internet ma nei luoghi deputati, che sono quelli dei rappresentanti eletti dai cittadini''. Piu' in generale Cota ha ricordato la grande importanza che ha avuto internet anche per la trasformazione e la ''conquista della liberta''' in alcuni paesi, ma ha messo l'accento sul pericolo di usare male questo strumento. ''Il mondo virtuale - ha avvertito - e' un castello che prima o poi crolla''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia