sabato 25 febbraio | 17:18
pubblicato il 31/ago/2012 11:49

Intercettazioni/ Riccardi: Questo Governo non deve cambiare legge

Ne stiamo discutendo, io non credo ora ce ne dobbiamo occupare

Intercettazioni/ Riccardi: Questo Governo non deve cambiare legge

Roma, 31 ago. (askanews) - "Sul discorso dell'uso delle intercettazioni noi dobbiamo riflettere e stiamo riflettendo. Nessuno vuole eliminare degli elementi preziosi per la lotta contro il crimine ma nel caso delle telefonate tra il presidente Napolitano e il senatore Mancino non si tratta di lotta contro il crimine". Ma in ogni caso, "io non credo che di questa legge si debba immediatamente occupare questo Governo". Lo ha affermato, fra l'altro, il ministro per l'Integrazione Andrea Riccardi, ospite su RadioUno Rai, a 'Prima di tutto'.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Pd
Pd, Cuperlo: calendario congresso è errore, voto negativo
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech