venerdì 09 dicembre | 19:13
pubblicato il 30/ago/2012 21:06

Intercettazioni/ Pdl: Ora riforma. Ma apre a modifiche ddl

Gasparri: Napolitano contribuisca. Pd: E' strumentalizzazione

Intercettazioni/ Pdl: Ora riforma. Ma apre a modifiche ddl

Roma, 30 ago. (askanews) - La ricostruzione delle telefonate di Giorgio Napolitano con Nicola Mancino fatta dal settimanale Panorama ha una immediata ricaduta politica: il dibattito si sposta dal ddl anticorruzione all'esame del Senato (e inserito dal Governo nella cosiddetta 'agenda Monti') al ddl intercettazioni fermo da tempo alla Camera. Se nei giorni scorsi il Pdl aveva sollevato dubbi sul ddl anticorruzione e minacciato di non votare la fiducia sul provvedimento se fosse rimasto nella versione della Camera, oggi il segretario azzurro Angelino Alfano si concentra sulle intercettazioni: "Siamo stati contro ogni abuso delle intercettazioni e della loro pubblicazione quando a subirle è stato il presidente Silvio Berlusconi, la pensiamo allo stesso modo oggi che a subire gli abusi è il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano". Per Sandro Bondi "questa vicenda conferma la necessità di disciplinare l'uso delle intercettazioni", per Fabrizio Cicchitto è "assolutamente indispensabile regolarle per legge". E Maurizio Gasparri chiama in causa direttamente il capo dello Stato: "Napolitano può contribuire alla soluzione, forte del tributo che ottiene in queste ore". La mobilitazione azzurra offre a Donatella Ferranti del Pd l'occasione per parlare di strumentalizzazioni: "In realtà - accusa - qualcuno non ha mai smesso di provare ad indebolire questo fondamentale strumento investigativo". Convinzione condivisa da Felice Belisario (Idv) che però teme cedimenti proprio da parte dei democratici: "Da sempre Berlusconi vuole cancellare le intercettazioni per garantire l'impunità della malapolitica. Mi auguro che il Pd, ormai abituato a votare di tutto, non si presti anche a questa manovra per una norma delle tre scimmiette". "Se neanche la stretta finale su Napolitano smuove chi è sempre schierato con le Procure...", commenta Francesco Paolo Sisto, uno dei deputati-avvocati del Pdl, che accusa Ferranti di "atteggiamento ostruzionistico". Le questioni in ballo sono due: da un lato che il Pdl ha sempre detto che il ddl anticorruzione poteva passare solo contestualmente alla riforma degli ascolti e alla responsabilità civile dei magistrati; dall'altro, che il testo frutto di una ormai lontana mediazione della finiana Giulia Bongiorno era stato a suo tempo bocciato da Berlusconi. Ma proprio in quel ddl ci sono contenuti indigeribili, sull'altro fronte, dal Pd, che infatti ha chiesto a più riprese al Governo un nuovo testo. Ma Enrico Costa, capogruppo azzurro in commissione Giustizia a Montecitorio, non esclude uno scambio fra norme più rigide sulla pubblicabilità da un lato e procedure meno contorte per i magistrati che devono intercettare: "La 'doppia conforme' (l'approvazione uniforme di Camera e Senato su parti di testo, ndr) è già stata superata con degli emendamenti Bongiorno che sono stati considerati ammissibili. Sul giudice collegiale che deve autorizzare gli ascolti io penso che sia necessario e con il taglio dei Tribunali sono superate molte obiezioni su carte che devono viaggiare da una sede all'altra e incompatibilità, dopo di che penso di possa intervenire su cose già votate". Già la prossima settimana sarà una riunione (o una 'conference' telematica) degli specialisti azzurri a definire gli ultimi dettagli della nuova offensiva berlusconiana sul tema.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina