mercoledì 22 febbraio | 14:45
pubblicato il 02/ott/2011 19:43

Intercettazioni/ Caselli: Stop ascolti? Come abolire radiografie

"Argomento fragile dire che magistrati sono diventati pigri"

Intercettazioni/ Caselli: Stop ascolti? Come abolire radiografie

Roma, 2 ott. (askanews) - Niente intercettazioni? Come proibire le radiografie ai medici. Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Torino Gian Carlo Caselli, ospite di 'Ino onda' su La7. "Affermare che i magistrati siano diventati pigri e che usino la rete delle intercettazioni come la modalità di inchiesta più comoda - ha affermato - è un argomento di una fragilità sconvolgente". "Pretendere che i magistrati rinunzino allo strumento delle intercettazioni o ne riducano le potenzialità operative - ha aggiunto - è come pretendere che i medici rinuncino alle radiografie, alle tac, alle risonanze magnetiche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%