domenica 04 dicembre | 04:59
pubblicato il 23/giu/2015 18:57

Insegnanti e sindacati tornano in piazza: no a scuola Renzibullo

Mobilitazione permanente davanti a Senato, azioni legali di massa

Insegnanti e sindacati tornano in piazza: no a scuola Renzibullo

Roma, 23 giu. (askanews) - "Difendiamo la scuola pubblica dal bullismo di Renzi": con questo slogan una cinquantina di attivisti e militanti di associazioni del mondo della scuola, sindacati confederali e non, hanno manifestato a pochi passi dal Senato, in piazza delle Cinque Lune, per chiedere il ritiro del ddl di riforma della scuola sul quale il governo potrebbe porre la fiducia nelle prossime ore. I manifestanti hanno bloccato per alcuni minuti il traffico esponendo striscioni e urlando slogan in difesa della scuola pubblica.

"Riforma si' ma non in questo modo, assunzioni si' ma non legate al modello organizzativo renziano della scuola - spiega Bruna Pitrola insegnante in un istituto tecnico di Ostia -. Se devo essere assunta e rimanere tre anni nell'incertezza ed essere appesa al giudizio di un preside su di me preferisco rimanere precaria. Le assunzioni sono possibili e fattibili senza essere legate alla riforma voluta da Renzi". Anche se dovesse passare la fiducia movimenti e sindacati promettono una mobilitazione permanente.

"Continueremo a manifestare il dissenso - annuncia Eugenio Ghignoni segretario generale della Flc Cgil Roma e Lazio - e solleveremo in tutte le sedi il problema di costituzionalità di questa legge". Gli fa eco Nazarena Benedetti della Gilda: "A settembre la scuola esploderà, ci sarà un disordine generale perché il ministero non farà a tempo a mettere a regime le novità della riforma". Infine come spiega Margherita Franzese, insegnante della scuola media e arrivista di Illumin'Italia, associazione che ha promosso vari flash mob negli ultimi mesi, " stiamo valutando anche azioni legali di massa per tutelare diritti che non sono stati rispettati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari