domenica 26 febbraio | 15:42
pubblicato il 28/gen/2014 17:59

Infrastrutture: Borghi (Pd), accordo con Svizzera positivo per Sempione

(ASCA) - Roma, 28 gen 2014 - L'accordo Italia-Svizzera, siglato oggi a Berna dal ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Lupi, offre prospettive anche per il Sempione. Lo dichiara Enrico Borghi, capogruppo Pd in commissione ambiente, lavori pubblici e territorio con riferimento all'accordo raggiunto oggi a Berna tra i governi svizzero e italiano in materia di sviluppo delle infrastrutture della rete ferroviaria di collegamento.

''E' stato siglato oggi a Berna l'accordo tra Svizzera e Italia per lo sviluppo delle infrastrutture ferroviarie, dalla consigliera federale Doris Leuthard e dal Ministro italiano delle infrastrutture Maurizio Lupi - spiega Borghi -. Esso, su proposta svizzera, mette a disposizione 120 milioni di euro per gli adeguamento delle sagome sulla linea di Luino con trasformazione dell'asse Basilea-San Gottardo- Milano in corridoio ferroviario da quattro metri. Questa e' una decisione assunta dal governo federale e dal parlamento svizzero, per modernizzare la linea del Gottardo. In funzione di cio' la Svizzera si impegna a versare un contrIbuto a fondo perso di 120 milioni di euro per l'ampliamento della sagoma di spazio libero sulla linea di Luino, che riveste una grande importanza per la politica elvetica di trasferimento del traffico collegando direttamente i terminal di Busto Arsizio gestiti dall'azienda svizzera Hupac''. ''E' chiaro - aggiunge Borghi - che cio' e' la conseguenza del completamento della linea del Gottardo, ma tale decisione non va letta in contrapposizione con il Sempione. Al contrario al comma 3 dell'articolo 1 dell'accordo si legge ''eventuali accordi integrativi potranno essere sviluppati per ulteriori misure infrastrutturali (segnatamente sulla linea del Sempione tra Domodossola e Gallarate''. Si apre quindi la strada per un successivo, ulteriore provvedimento in tal senso, essendo la Genova-Rotterdam articolata sia sul Gottardo che sul Sempione-Lotschberg''.

''Questo accordo - conclude Borghi - spinge il governo a dare attuazione a quanto gia' previsto dal Def e dalla Legge di Stabilita', e quindi ad avviare la progettazione della nuova linea del Sempione''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech