giovedì 19 gennaio | 16:51
pubblicato il 24/giu/2015 20:21

Infornata di nomine alla Camera, arrivano 3 nuovi vicesegretari

M5s astenuta e Fi furiosa, slitta ok a Castaldi-Lasorella-Ferrari

Infornata di nomine alla Camera, arrivano 3 nuovi vicesegretari

Roma, 24 giu. (askanews) - Fermento e tensioni a Montecitorio per l'imminente infornata di nomine ai vertici dell'amministrazione da parte della presidente Laura Boldrini su proposta della neo segretaria generale Lucia Pagano. Chiamata al battesimo del fuoco delle prime nomine dal suo insediamento, avvenuto lo scorso gennaio dopo 15 anni di "regno" di Ugo Zampetti, a sua volta insediatosi a febbraio nuovo numero uno del Quirinale con l'avvento della presidenza Mattarella.

Pagano e Boldrini, a quanto si è appreso, mettono al voto prendere o lasciare dell'Ufficio di presidenza della Camera un pacchetto di tre promozioni a nuovi vicesegretari generali per il capo della segreteria della stessa presidente Boldrini Fabrizio Castaldi, per il capo del servizio Assemblea Giacomo Lasorella e per il capo del servizio Studi Annibale Ferrari. La votazione e le nomine avrebbero dovuto tenersi questa sera all'ora di cena. Ma sono slittate a domani mattina. Per dare qualche ora in più al tentativo di far rientrare il forte malessesere delle opposizioni: Fi è orientata a non prendere parte alla votazione sui nuovi vertici dell'amministrazione, M5s ha deciso di astenersi.

L'opposizione di centrodestra (le cui proposte di promozioni non sono state accolte dalle signore della Camera Pagano-Boldrini) lamenta "l'assoluta inopportunità di procedere in questo momento a importanti nomine in blocco - protestano vicepresidenti, questori e segretari del centrodestra - quando siamo a ridosso di una riforma costituzionale del Parlamento cui dovremo adeguare l'amministrazione". E denuncia che "serietà istituzionale vorrebbe che prima si riorganizzasse la struttura della Camera e poi si nominasse il suo vertice, per di più in blocco, e non viceversa". Quanto ai Cinque Stelle, nulla questio sui profili professionali dei promossi. Ma imbarazzo e non condivisione, in particolare, per la folgorante carriera del pur bravissimo giovane segretario della Presidente, da domani numero due a Montecitorio.

I tre nuovi vicesegretari della Camera vanno ad aggiungersi ai due già in carica da anni e non lontani dalla pensione, Aurelio Speziale e Guido Letta, quest'ultimo attualmente vicario. A differenza di loro due e di tutti i loro predecessori, Castaldi, Lasorella e Ferrari avranno un incarico a tempo determinato: dopo sette anni di mandato torneranno alla qualifica di capo servizio, se non promossi, trasferiti o confermati. Su proposta di Pagano, infatti, l'Ufficio di presidenza della Camera è chiamato a fissare un termine alla durata dell'incarico, finora a tempo indeterminato. Sette anni è un termine scelto non a caso. E' la stessa durata fissata in questa legislatura per il mandato del segretario generale di Montecitorio poco prima della nomina di Lucia Pagano in sucessione a Zampetti. Ora come Pagano è la prima segretario generale a tempo nella storia di Montecitorio, così Castaldi, Lasorella e Ferrari saranno i primi numeri due a scadenza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale