martedì 28 febbraio | 18:23
pubblicato il 10/giu/2013 11:41

Infanzia: Grasso, poveri 17% bambini. E' vera 'questione' sociale

(ASCA) - Roma, 10 giu - ''La spesa pubblica, soprattutto quella destinata ai minori, non e' un costo ma un investimento fondamentale che 'paga' sia in termini di tutela di diritti che in un'ottica di razionalizzazione e risparmio per il futuro''. Lo ha detto il presidente del Senato, Grasso, aprendo la presentazione della Relazione del Garante per l'Infanzia e l'adolescenza e richiamando alla necessita' di una ''inversione di rotta'': ''La spesa pubblica, soprattutto quella destinata ai minori - ha detto - non e' un costo ma un investimento fondamentale che 'paga' sia in termini di tutela di diritti che in un'ottica di razionalizzazione e risparmio per il futuro''. ''I progressi raggiunti sono straordinari, frutto di battaglie che hanno richiesto anni di impegno'', ha aggiunto, ''eppure ancora molto c'e' da fare. Un fattore come la poverta', che in Italia riguarda essenzialmente il Mezzogiorno, tocca da vicino molti bambini e le loro famiglie e spesso porta all'emarginazione e alla discriminazione. Il sostegno alle famiglie, a partire dalla maternita' e dal lavoro femminile, e' imprescindibile per qualsiasi progetto che voglia onestamente parlare di politiche per l'infanzia e l'adolescenza''.

''L'Italia - ha ricordato - su 29 Paesi e, insieme agli altri Paesi dell'Europa meridionale, si trova nella terza fascia piu' bassa della classifica sull'indigenza infantile relativa, con il 17% dei bambini sotto la soglia di poverta'.

Non siamo piu' di fronte ad un 'disagio sociale'; dobbiamo parlare di una vera e propria 'questione sociale' da porre al centro dell'attenzione e dell'azione pubblica''. ''A fronte di un aumento del reddito globale nella parte ricca del mondo che va dal 100 al 200 per cento negli ultimi cinquant'anni, una percentuale significativa dei bambini continua a vivere in famiglie in condizioni di poverta' tali da mettere a rischio la loro salute e il loro sano sviluppo. Questo significa che il reddito delle famiglie non puo' essere l'unica misura per rappresentare il benessere dei bambini nei paesi cosiddetti ricchi, ma e' necessario affiancare ai convenzionali indicatori della crescita economica, statistiche piu' direttamente correlate alla vita delle persone, allo sviluppo umano, in termini di istruzione, salute, democrazia, equita' sociale, tessuto relazionale''.

''Le conseguenze di una mancata protezione e promozione del benessere infantile sono pesantissime - ha ammonito il presidente del Senato - e si ripercuotono nelle fasi successive della vita di un bambino. In quest'ottica non possiamo ignorare le difficolta' in cui versa il sistema scolastico, spesso privo di risorse. La compromissione di un corretto sviluppo cognitivo porta a risultati scolastici scarsi; la scolarita' carente determina competenze ridotte che inducono bassi livelli di produttivita' e reddito; da qui discendono alti tassi di disoccupazione e una maggior dipendenza dallo stato sociale; il risultato finale e' una sempre maggiore diffusione di comportamenti antisociali e il coinvolgimento in attivita' criminali. Puo' sembrare brutale detto cosi', ma questa e' una realta' per il 10 per cento della popolazione italiana. Un bambino, un ragazzo, un adulto su 10''.

Ora, se esistesse un solo dovere per una democrazia evoluta, questo consisterebbe nel saper offrire a ciascun suo figlio uguali opportunita' di crescere, studiare, migliorarsi''. ''Insomma - ha concluso - non e' sufficiente dichiarare i diritti di chi non e' in grado di difendersi; bisogna saperli rispettare, difendere, coltivare''.

mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
L.elettorale
Finocchiaro:indispensabile nuova legge elettorale maggioritaria
Mdp
Nasce gruppo Mdp Camera con 37 deputati, Laforgia presidente
Pd
Battezzati i gruppi Mdp, scissione Pd formalizzata in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech