lunedì 05 dicembre | 14:02
pubblicato il 16/ott/2011 13:27

Indignati/ Maroni: C'era rischio concreto ci scappasse il morto

Assumerò iniziative per evitare che si ripetano fatti di ieri

Indignati/ Maroni: C'era rischio concreto ci scappasse il morto

Roma, 16 ott. (askanews) - Il Ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha ringraziato le forze dell'ordine e il prefetto grazie ai quali "si è evitato ci scappasse il morto e il rischio concreto c'era perché i violenti si sono fatti scudo del corteo". In una dichiarazione alla stampa trasmessa da SkyTg24, Maroni ha quindi annunciato che martedì riferirà in Senato "sulle iniziative che intende assumere per evitare che quanto accaduto ieri possa tornare a ripetersi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari