lunedì 27 febbraio | 11:17
pubblicato il 15/ott/2011 19:46

Indignati/ Fini: Sconcerto e preoccupazione,solidarietà a polizia

Violenti vanno individuati e sanzionati, danneggiati i pacifici

Indignati/ Fini: Sconcerto e preoccupazione,solidarietà a polizia

Roma, 15 ott. (askanews) - Il presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini ha seguito con "preoccupazione e sconcerto gli sviluppi della grave situazione di ordine pubblico" a Roma a seguito della manifestazione degli indignati. Ed "ha inteso manifestare la propria solidarietà alle forze dell'ordine impegnate nel difficile compito di mantenere la sicurezza pubblica, indispensabile presidio della libertà dei cittadini". Unita all' "auspicio che i violenti siano individuati e che rispondano nelle sedi dovute dei reati commessi ai danni della collettività". "I responsabili dei gravi disordini odierni - ha sottolineato il presidente della Camera- hanno deturpato l'immagine di civiltà di Roma e dell'Italia e colpiscono anche tutti quei manifestanti che stanno cercando di rappresentare pacificamente le proprie ragioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech