domenica 22 gennaio | 15:33
pubblicato il 28/ott/2011 13:47

Indignati/ Domani in piazza a Roma 'white-block' e'Popolo vita'

A S.Maria Maggiore fiaccolata e Messa riparatrice blasfemie 15/10

Indignati/ Domani in piazza a Roma 'white-block' e'Popolo vita'

Roma, 28 ott. (askanews) - 'White-block' versus 'Blackblock', ovvero 'Popolo della vita' - movimento cattolico romano sostenitore del centrodestra- versus 'indignati' italiani. Domani dalle 18, con tanto di Messa in Basilica celebrata da un monsignore e successiva fiaccolata in piazza Santa Maggiore, va in scena la 'contro-manifestazione riparatrice' di danneggiamenti e blasfemie nella capitale al corteo dello scorso 15 Dicembre. 'Un futuro senza Dio, un'Italia senza futuro' è il nome della manifestazione. Che nel volantino di presentazione riproduce l'immagine della statua della Madonna che è stata profanata da uno dei black block durante il corteo degli indignati del 15 dicembre. A celebrare la Messa riparatrice, sarà monsignor Emilio Silvestrini, canonico della Basilica papale di Santa Maria Maggiore. "Andiamo in piazza a Roma con i 'white-block' - ha spiegato Antonio Buonfiglio, deputato di recente passato dal gruppo Fli al Misto e sarà un'invasione pacifica. Una manifestazione politica che metterà al centro le proposte per uscire dalla crisi, a differenza di chi pochi giorni fa ha messo a ferro e fuoco la città di Roma" . "Saremo in piazza - ha fatto eco il presidente del 'Popolo della vita' Antonio Buonfiglio- con una fiaccolata, per denunciare il gravissimo oltraggio senza precedenti fatto nei confronti dei nostri simboli religiosi e per ricordare che quando un popolo perde la propria anima la barbarie non ha più ostacoli. Il nostro vuole essere un gesto riparatore, pacifico contro chi intende strumentalizzare i motivi della crisi per produrre solo caos". La scelta di chiamarsi 'white-block' è chiara. "Una risposta ironica e positiva ma allo stesso tempo politica", ha detto Iorio. E ancora: "A Roma esiste una generazione propositiva che intende fare politica per il bene comune. Per questo, differenza di incappucciati e violenti, il Popolo della vita scende in piazza con le facce sorridenti ma attente denunciare le vere vittime della crisi speculativa: giovani, famiglie, anziani"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4