lunedì 27 febbraio | 20:11
pubblicato il 07/mag/2016 17:10

Indagato sindaco Nogarin, Pd attacca M5S: avete una doppia morale

Esponenti dem: noi siamo garantisti, non facciamo sciacallaggio

Indagato sindaco Nogarin, Pd attacca M5S: avete una doppia morale

Roma, 7 mag. (askanews) - Pd all'attacco del M5S dopo la notizia dell'avviso di garanzia al sindaco di Livorno Nogarin. Nel movimento di Grillo, è l'accusa ricorrente, c'è "una doppia morale", "due pesi e due misure", "dopo Lodi manifestano anche a Livorno?". Ma "a differenza dei 5 Stelle che continuano a far sfoggio di ambiguità politica e morale, il Pd - è intervenuta la vicesegretaria Debora Serracchiani - osserva una linea chiara e univoca: rispetto e collaborazione verso le autorità di giustizia e garanzie di legge per chi è indagato".

Per Serracchiani "il blog di Grillo anche oggi incarna perfettamente lo spirito giustizialista a corrente alternata dei 5 stelle. Inflessibili con gli altri, molto, ma molto comprensivi con i propri esponenti politici, sono diventati maestri della doppia morale: un pessimo esempio per chi fa politica pretendendo di indossare il mantello dell'inquisitore".

"In ogni modo, amministrare la cosa pubblica è un lavoro difficile che, inchieste a parte, ai 5 Stelle proprio non riesce di fare. Comincino chiarendosi le idee su come un pubblico amministratore deve orientare la sua condotta: si risponde alle leggi italiane e non al codice di comportamento della Casaleggio associati", ha conclude.

Temi che in giornata hanno già declinato diversi esponenti Pd. "Di Maio, dopo Lodi passa da Livorno, c'è posta per M5s. Noi sempre garantisti, voi 2 pesi 2 misure. #M5sdoppiamorale", ha scritto Ernesto Carbone, componente della segreteria del Pd, commentando l'indagine ma anche la manifestazione organizzata oggi dai grillini a Lodi per l'arresto del sindaco dem Uggetti. "Invece di andare a Lodi, forse Di Maio farebbe meglio ad andare a Livorno... ha molto da fare da quelle parti #doppiamoralea5stelle", ha tuittato anche il presidente dei deputati del Pd, Ettore Rosato. E la vicepresidente del gruppo dem alla Camera, Alessia Morani: "Accipicchia, Luigi Di Maio che si fa con Nogarin? Organizzi una manifestazione anche a Livorno per chiedere le dimissioni? Come al solito doppia morale a 5 stelle".

"L'avviso di garanzia recapitato stamani al sindaco di Livorno Nogarin arriva nel giorno in cui tutto il suo partito, con il leader Grillo e il viceleader Di Maio, sono a Lodi per manifestare contro il sindaco Pd, strumentalizzando come al loro solito le inchieste in corso", ha detto il deputato livornese del Pd Andrea Romano, rivendicando che però il Pd, "a differenza dei Cinque Stelle, non fa sciacallaggio: crede nello stato di diritto e nella responsabilità personale e lavora in Parlamento e nelle migliaia di amministrazioni che guida per rafforzare l'onestà vera con buone leggi. La vicenda Nogarin è l'ennesima prova della doppia morale dei Cinque Stelle: danno lezioni a tutti ma non riescono a guardare in casa propria. Nogarin ne parli con Grillo, Di Maio e tutti coloro che nel suo partito usano a sproposito i valori dell'onestà".

"L'avviso di garanzia al sindaco di Livorno Nogarin non è una condanna. Lasciamo al M5S giustizialismo e confusione", è il distinguo, sempre via Twitter, del senatore Pd Andrea Marcucci. E il collega Stefano Esposito: "Noi siamo sempre garantisti e lo saremo anche nei confronti di Nogarin. Questo avviso di garanzia dimostra che il post di Grillo di stamattina è sbagliato. Non si strumentalizzano le inchieste, caro Grillo. Ora il M5s scenderà in piazza anche a Livorno?".

Si risponde alla legge, non alla "morale a 5 stelle", hanno fatto notare ancora diversi esponenti Pd. "Nel post in cui annuncia l'avviso di garanzia, leggo che il sindaco di Livorno Nogarin promette dimissioni qualora 'già nelle indagini preliminari dovesse emergere una condotta contraria ai principi del M5S'. Non ci siamo. Non esiste una morale a 5 stelle, esiste la legge italiana alla quale si deve rispondere", ha detto Claudio Martini, vicepresidente vicario del gruppo del Pd in Senato. "Noi siamo garantisti, caro Nogarin, ma si risponde alla legge, non ad una morale fatta in casa", conclude. "Nogarin e grillini con 2 morali: a Livorno e in Italia valgono le leggi italiane non il codice Casaleggio. #M5nuncevolesta", ha commentato ancora Andrea Romano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech