lunedì 05 dicembre | 04:09
pubblicato il 12/set/2014 20:00

In Fi saltano diplomazie. Caso Consulta e scontro Rossi-Fitto

Catricala' si ritira, si cerca nuovo nome. Week end di contatti Di Barbara Acquaviti (ASCA) - Roma, 12 set 2014 - Il candidato ufficiale alla Consulta, Antonio Catricala', che si ritira. Le casse vuote. Le dichiarazioni diplomatiche che lasciano il passo alle accuse plateali. Non e' certo un buon momento per Forza Italia. Di certo non lo e' mediaticamente, giacche' negli ultimi giorni le cronache del partito azzurro sono legate a espressioni come "spaccatura" e "fronda". Termini sicuramente non amati da Silvio Berlusconi che, tenutosi lontano da Roma per tutta la settimana causa uveite, oggi si e' ritagliato due ore a Milanello per pranzare con la dirigenza del Milan e incontrare la squadra.

E' probabile, pero', che durante il fine settimana - oltre alla partita dei rossoneri con il Parma - gli tocchi dedicarsi anche alla soluzione del rebus Consulta. Alla fine Antonio Catricala' ha annunciato il ritiro della sua candidatura nella speranza che "il Parlamento possa piu' facilmente superare le contrapposizioni che hanno finora ostacolato l'elezione dei due giudici costituzionali". Il rischio - evidente sia agli occhi del diretto interessato che del suo principale sponsor, Gianni Letta - era quello di racimolare nella nuova votazione di lunedi' ancora meno dei 368 voti presi ieri. Magari con il rischio di veder contemporaneamente aumentare i consensi per il candidato di bandiera della fronda, Donato Bruno (sostenuto invece da Niccolo' Ghedini). A questo punto, il nome del senatore pugliese resta formalmente in corsa ma e' possibile che alla fine - per evitare che ci siano vinti e vincitori - si cerchi un terzo nome. C'e' chi dice che potrebbe essere quello di una donna, ma che si passi dalle suggestioni ai fatti e' tutto da vedere. Sara' dunque un fine settimana di contatti tra Berlusconi, Verdini, Letta e Ghedini ed e' possibile che nella mattinata di lunedi', prima della nuova votazione, si svolga una nuova riunione dei gruppi parlamentari. "Ora saremo uniti su un nuovo candidato" garantiscono all'unisono i capigruppo di Camera e Senato, Renato Brunetta e Paolo Romani.

Che, pero', da tempo ci siano due linee che si scontrano in Forza Italia, una piu' filo governativa e l'altra che mal sopporta l'acquiescenza verso Renzi, non e' piu' ormai un mistero. E anche il fatto che tale spaccatura sia emersa in una votazione a scrutinio segreto non stupisce piu' di tanto.

Piu' sorprendente, almeno per la piega che il dibattito ha preso negli ultimi mesi, e' lo scontro nient'affatto diplomatico che oggi si e' palesato, a suon di dichiarazioni, tra Maria Rosaria Rossi e Raffaele Fitto: l'una esponente del cosiddetto cerchio magico, l'altro ormai di fatto capo dell'opposizione interna. Il terreno ufficiale del contendere e' quello delle primarie si' o no. L'ex governatore della Puglia ne e' diventato il maggior fautore, lei, la tesoriera, le boccia tranchant. "Da noi - dice a Repubblica - non se ne parla, magari e' possibile tentare altrove... Poi, certo, ognuno puo' dire la qualunque, ma noi non ne abbiano bisogno. Noi abbiamo un capo di coalizione, senza primarie". La replica arriva, senza troppi giri di parole, via blog: sono "allibito", "che titoli ha - chiede Fitto - per dare patenti di legittimita'?".

Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari