giovedì 23 febbraio | 08:59
pubblicato il 09/ago/2013 16:19

Imu: Realacci, condivisibile abolirla su prima casa per redditi bassi

Imu: Realacci, condivisibile abolirla su prima casa per redditi bassi

(ASCA) - Roma, 9 ago - ''Condivisibile l'obiettivo di abolire l'Imu sulla prima casa per redditi piu' bassi, ma non bisogna dimenticare che sulle tasche delle famiglie pesano di piu' gli sprechi energetici''. Cosi' in una nota Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera ed esponenete del Pd.

''Nel 2012 - ha ricordato realacci - gli italiani hanno pagato sulla prima casa in media 235 euro di Imu, mentre una casa costruita male fa spendere 1.500 euro in piu' di energia. Anche per questo il cosiddetto decreto Eco-bonus e' uno dei provvedimenti piu' importanti approvati dal Parlamento, poiche' indica la direzione nella quale andare per rilanciare la nostra economia e interessa uno dei settori, quello dell'edilizia, che ha maggiormente risentito della crisi'', ha concluso.

com-brm/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech