domenica 26 febbraio | 10:06
pubblicato il 10/ago/2013 13:11

Imu: Monti, promesse di un partito non possono impegnare governo

(ASCA) - Roma, 10 ago - ''La questione piu' 'calda' del momento, quella dell'Imu, va anch'essa responsabilmente inquadrata in questa fase, che e' promettente, ma di grande fragilita'''. Lo scrive il presidente di Scelta Civica, Mario Monti, in un editoriale pubblicato sul sito del partito.

L'ex presidente del Consiglio ricorda che ''in mancanza di un iniziale 'Patto di coalizione' (che il Presidente Letta, come proposto da Scelta Civica, si e' detto interessato a costruire alla ripresa dei lavori), l'unico 'accordo e programma di governo' e' costituito dalle Dichiarazioni programmatiche del Presidente del Consiglio alle Camere, del 29 aprile, sulle quali ha ottenuto la fiducia dai partiti della maggioranza. Il passaggio rilevante e' il seguente : '[...] la riduzione fiscale senza indebitamento sara' un obiettivo continuo e a tutto campo. Anzitutto, quindi, ridurre le tasse sul lavoro, in particolare su quello stabile e quello per i giovani neoassunti. Poi, una politica fiscale della casa che limiti gli effetti recessivi in un settore strategico come quello dell'edilizia, includere incentivi per ristrutturazioni ecologiche, affitti e mutui agevolati per giovani coppie, e poi bisogna superare l'attuale sistema di tassazione della prima casa, intanto con lo stop ai pagamenti di giugno per dare il tempo al Governo e al Parlamento di elaborare insieme e applicare rapidamente una riforma complessiva che dia ossigeno alle famiglie, soprattutto quelle meno abbienti' (i corsivi sono nostri). E' difficile dedurre da questo testo che il governo sia impegnato all'abolizione della tassazione sulla prima casa. E' invece chiara l'indicazione di due priorita': del lavoro rispetto alla casa; e del favore alle famiglie meno abbienti, rispetto a quelle piu' abbienti. Su questo testo il governo e la maggioranza sono impegnati. Ogni altro elemento puo' aver fatto parte di promesse elettorali di questo o quel partito, ma non puo' impegnare il governo''.

ceg/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech