mercoledì 07 dicembre | 17:55
pubblicato il 14/ott/2013 19:51

Imu: M5S Camera, governo schizofrenico e ipocrita, votiamo no a dl

(ASCA) - Roma, 14 ott - ''Da una parte si ratifica l'abolizione della prima rata, dall'altra si proroga ulteriormente la riforma della tassazione sugli immobili. Il governo delle larghe intese naviga a vista e, un po' schizofrenico e un po' ipocrita, preferisce restare nell'indeterminatezza, favorendo magari gli interessi di qualche lobby amica. Ecco perche' votiamo no a questo decreto sull'Imu, perche' non ci facciamo complici di partiti che danno con una mano per togliere ancora di piu' con l'altra in modo piu' o meno occulto''. Lo affermano i deputati del M5S in una nota.

''L'Imposta municipale propria e' unatassa odiosa, ma in Parlamento abbiamo avuto solo poche ore per studiare i 500 emendamenti. E' questo - si chiede il M5S Camera - un modo serio di legiferare? Inoltre siamo di fronte a un insieme mal assortito di interventi che non alleviano la situazione complessiva e non soddisfano pienamente nessuno: il Pdl non e' riuscito a difendere i ceti privilegiati, visto che gli immobili di lusso pagheranno l'Imu cosi' come gli imprenditori e i professionisti; il Pd, che cerca di recitare stancamente il suo ruolo di difensore delle classi piu' deboli, sta gia' studiando come fare per recuperare dai cittadini quanto graziosamente concesso. Ci sara' infatti una riduzione nella detrazione delle polizze di assicurazione e quasi sicuramente si dovra' ricorrere alla clausola disalvaguardia con conseguente aumento di Ires, Irap e accise varie''. I deputati M5S proseguono: ''Con un emendamento noi del M5S, che pensiamo davvero ai problemi della gente, avevamo cercato di eliminare l'Imu per i terremotati. Era stato trasformato in ordine del giorno tre mesi fa: che fine ha fatto?''. ''Rimane, poi, gravemente ignorato il grido d'aiuto delle imprese italiane, costituite soprattutto da Pmi che costituiscono l'ossatura economica del paese e che si vedono costrette ad affrontare una tassazione parossistica. La verita' e' che le luci sono troppo poche e troppe le ombre in questo provvedimento che sembra risolversi nel solito gioco delle tre carte, con il quale governi posticci che si sono succeduti nel tempo - chiudono i deputati M5S - hanno cercato di tergiversare e prendere tempo. Via l'Ici, dentro l'Imu.

Via l'Imu, dentro la Service Tax. E chi ci rimette sono sempre i cittadini italiani''.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni