mercoledì 07 dicembre | 10:07
pubblicato il 29/ago/2013 15:51

Imu: Introna (Puglia), bene ma ora non dimentichiamo piu' deboli

Imu: Introna (Puglia), bene ma ora non dimentichiamo piu' deboli

(ASCA) - Bari, 29 ago - ''Un provvedimento di forte valore sociale, attento alle famiglie, che alleggerisce la pressione fiscale sulle abitazioni e si fa carico della condizione difficile dei cassintegrati e di quella ingiusta degli esodati''. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia Onofrio Introna commenta in una nota le decisioni del Consiglio dei Ministri, ''che vengono incontro ad attese primarie di tanti italiani e pugliesi''.

''Con i provvedimenti sull'Imu e rinvenendo risorse per 1,2 miliardi di euro complessivi destinate a categorie svantaggiate di lavoratori, sono state fugate le preoccupazioni dei piccoli proprietari e dei numerosi cassintegrati ed ex dipendenti''.

Oltre a cancellare l'imposta sulla prima casa, il Governo nazionale ha stanziato 500 milioni di euro per la cassa integrazione in deroga e 700 milioni per salvaguardare i 6.500 esodati, ''che l'attuazione della riforma Fornero aveva letteralmente dimenticato per strada - dichiara Introna - donne e uomini lasciati senza piu' lavoro e senza ancora pensione, gettando in un autentico incubo migliaia di cittadine e cittadini senza colpe''.

''Per questo - osserva Introna - non possiamo che sentirci tutti sollevati, rassicurati dal riconoscimento delle legittime aspettative di lavoratori minacciati dallo spettro della disoccupazione e di quelli gia' transitati in quiescenza, che finalmente potranno ottenere il meritato trattamento pensionistico, la loro unica fonte di sostentamento''.

Il presidente del consiglio pugliese auspica che l'eliminazione dell'Imu sia il segnale di una fase di alleggerimento del carico fiscale, ''che com'e' noto in Italia colpisce soprattutto i contribuenti a reddito fisso''.

''Stipendi e salari non si toccano - conclude Introna - mi auguro che il Governo voglia confermare l'attenzione al Paese reale, difendendo i redditi da lavoro. Allo stesso tempo, l'auspicio e' che il sostegno ai lavoratori piu' deboli, non dimentichi la difficile situazione in cui si trovano alcune centinaia di ex dipendenti delle ex CCR di Bari. Anche con l'impegno della Giunta regionale, vanno reperite le risorse per restituire loro dignita' e ''visibilita''''.

red/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni