lunedì 23 gennaio | 02:01
pubblicato il 29/ago/2013 11:59

Imu: Febbo (Abruzzo), significativo aiuto per ripresa settore agricolo

Imu: Febbo (Abruzzo), significativo aiuto per ripresa settore agricolo

(ASCA) - L'Aquila, 29 ago - ''Registriamo positivamente l'importante provvedimento del Governo che ha cancellato anche l'Imu sui terreni e fabbricati agricoli, evitando cosi' un ulteriore aumento dell'imposizione fiscale ai danni di un settore gia' duramente colpito dalla crisi, dalla diminuzione dei consumi, dall'impennata dei prezzi del gasolio e dalla concorrenza spietata della grande distribuzione''. Cosi' l'assessore alle Politiche agricole della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, che aggiunge: ''Da sempre mi dichiaro contrario e mi sono battuto per evitare la tassazione dei terreni e fabbricati agricoli esprimendo le mie forti perplessita', anche in qualita' di coordinatore della cabina di regia permanente degli Assessori all'Agricoltura delle Regioni meridionali, durante un incontro con il Ministro De Girolamo il 18 giugno scorso''. Febbo ritiene che ''il settore primario, fondamentale per la salute della nostra economia, non possa essere penalizzato con un ulteriore imposizione fiscale, perche' gia' appesantito da una serie di gravi difficolta' che quotidianamente rendono difficoltosa l'attivita' degli agricoltori; basti pensare al costante rincaro dei prezzi del gasolio, che rappresenta una aumento delle spese considerevole, alle difficolta' dovute alla concorrenza della grande distribuzione che si ripercuote inevitabilmente sui prezzi dei prodotti, ad una crisi che ha ridotto i consumi e conseguentemente i redditi di un settore che in Abruzzo, nonostante il periodo sfavorevole, riesce a tenere, oppure non ultimo, all'aumento degli oneri contributi previdenziali''.

''Non bisogna dimenticare inoltre - sempre l'Assessore - i danni che regolarmente sono causati dalle avverse condizioni metereologiche. Certo la strada per la ripresa non e' agevole ma evitare agli imprenditori agricoli una diminuzione delle risorse a disposizione, riducendo i costi a loro carico, rappresenta sicuramente una boccata d'ossigeno che permette di guardare al futuro con un pizzico di fiducia in piu'''.

Secondo Febbo ''e' necessario in tal senso mettere in campo interventi decisi per il rilancio dello sviluppo e della competitivita' delle nostre aziende e di un settore da sempre fondamentale per la crescita della nostra economia, soprattutto in vista della nuova programmazione''. ''Le sfide che l'agricoltura dovra' affrontare sono tante - conclude - e per questo bisogna creare le condizioni migliori affinche' le nostre produzioni e le nostre eccellenze possano continuare a primeggiare sia sul mercato nazionale sia su quelli internazionali''. iso/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4