martedì 28 febbraio | 11:27
pubblicato il 12/nov/2013 17:08

Imu: Fassino, urge provvedimento su seconda rata

(ASCA) - Roma, 12 nov - ''E' urgente che il Governo faccia chiarezza in via definitiva sulla questione della seconda rata Imu 2013''. E' quanto dichiara il presidente dell'Anci, Piero Fassino.

Nel sottolineare che ''i Comuni attendono la copertura integrale del mancato gettito, comprensivo delle aliquote che circa 600 Comuni hanno deliberato nel 2013 (che valgono circa 450 milioni di euro, aggiuntivi rispetto agli originari 4 miliardi di gettito IMU prima casa 2012)'' Fassino segnala che in caso contrario '''molti Comuni anche di grandi dimensioni demografiche avranno seri problemi di bilancio''.

'''Altrettanto necessaria ed urgente - conclude il presidente Anci - e' l'erogazione di tali compensazioni entro il 30 novembre, per consentire ai Comuni di disporre delle risorse indispensabili per far fronte a tutti gli impegni delle amministrazioni comunali, primo fra tutti quello del pagamento degli stipendi''. res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech