sabato 03 dicembre | 07:41
pubblicato il 22/ago/2013 16:59

Imu: Fassino, riforma parta dal 2014 e comuni oggi non perdano un euro

(ASCA) - Roma, 22 ago - ''In tema di Imu in questi giorni circolare troppe notizie imprecise e discordanti sulle quali auspichiamo che il governo faccia chiarezza''. E' quanto afferma Piero Fassino, presidente Anci e sindasco di Torino.

''In primo luogo - spiega - vorremmo che fosse chiaro che i comuni hanno bisogno di certezze sulle loro entrate. Per questo e' necessario che qualunque riforma della fiscalita locale, comunque la si voglia chiamare, entri in vigore dal 2014. E' infatti impensabile che per i comuni sia gestibile, a fine esercizio, una revisione delle imposte 2013. Ne discende - afferma ancora il presidente Anci - che Governo e Parlamento hanno il dovere di garantire ai Comuni, per l'esercizio finanziario 2013, tutte le entrate previste, sia quelle ancora mancanti relative al 2012 (700 milioni di euro) sia le risorse derivanti dalle aliquote imu della seconda rata 2013 gia' deliberate dai Comuni e unilateralmente sospese dal governo''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari