domenica 22 gennaio | 22:09
pubblicato il 13/ago/2013 15:47

Imu: Costalli (MCL), basta dibattiti stucchevoli. Priorita' al lavoro

Imu: Costalli (MCL), basta dibattiti stucchevoli. Priorita' al lavoro

(ASCA) - Roma, 13 ago - ''Basta col dibattito che sta diventando persino stucchevole sull'Imu, questione pur importante ma sulla quale in un momento cosi' drammatico per la nostra economia e' assolutamente irresponsabile arrivare a minacciare la crisi di governo''. E' quanto ha affermato il Presidente del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL), Carlo Costalli.

''L'economia in Europa registra in questa fase timidi segnali di ripresa e, secondo l'Istat, cio' vale anche per l'Italia'', ha continuato Costalli. ''La questione pero' e': ripartiranno anche le assunzioni? Non e' scontato che sia cosi' e su questo tema, assolutamente prioritario, tutti dobbiamo sentirci impegnati. Fin qui in Italia ben poco si e' fatto: l'esperienza degli altri Paesi europei segnala che la via maestra per aiutare i giovani passa attraverso le politiche di formazione e i servizi per l'impiego. Il premier Letta ed il ministro del lavoro Giovannini lo sanno bene. Per questo e' importante sfruttare al meglio il programma ''Garanzia per i giovani', cofinanziato dall' UE a partire dal 2014 e incentrato sulla transizione scuola-lavoro''.

Secondo il Presidente del MCL, ''per far si che la ripresa porti nuovo lavoro occorrono anche politiche capaci di rilanciare i comparti occupazionali che sono stati piu' colpiti dalla crisi: innanzitutto le piccole e medie imprese e i servizi. In altri Paesi europei il settore terziario ha tenuto piu' che in Italia''.

''Quali sono i colli di bottiglia che ci impediscono di sviluppare i servizi e il loro potenziale di occupazione, soprattutto al sud? Bisogna approfondire questo tema senza illudersi che la auspicabile ripresa dell'industria possa risolvere, da sola, l'emergenza lavoro. Il primo appuntamento importante per il governo, e utile per rilanciare il binomio crescita-lavoro, e' la legge di stabilita' prevista per settembre: sara' quello il momento per definire obbiettivi e risorse, e noi su questo punto incalzeremo costantemente il governo'', ha detto ancora Costalli. ''Sempre che nel frattempo non sia stata minata, irreversibilmente, la stabilita' del governo, con gli esiti economicamente drammatici che si possono immaginare (certo pagheremmo anche l'Imu, con buona pace dei falchi che tutti i giorni invocano le elezioni)''.

com-ceg/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4