martedì 24 gennaio | 08:57
pubblicato il 24/gen/2014 10:28

Imu: Capezzone, da governo caos e presa in giro. Da FI mobilitazione

Imu: Capezzone, da governo caos e presa in giro. Da FI mobilitazione

(ASCA) - Roma, 24 gen 2014 - ''Peggio delle tasse, ci sono solo due cose: il caos sulle tasse, e la presa in giro sulle tasse. Il Governo Letta-Alfano e' riuscito nell'impresa di centrare entrambi gli obiettivi. Intanto, il caos. Che in questa giornata di vergogna e di umiliazione a danno dei contribuenti, i titolari di ben 10 milioni di abitazioni siano costretti a code e disagi, dopo essersi dovuti sottoporre a calcoli complicati e incerti, per provvedere al pagamento residuo dell'anno passato, e' gia' surreale. La cosa diventa ancora piu' assurda se si considera che il Governo aveva promesso la cancellazione totale della tassa sull'abitazione principale. E invece non e' stato cosi', e, oltre al danno, e' giunta anche la beffa di sentire il Ministro dell'Economia dire che in fondo si tratta ''di importi modesti''''. E' quanto afferma Daniele Capezzone (Forza Italia, Presidente della Comm. Finanze della Camera), in un intervento pubblicato oggi su Il Tempo diretto da Gian Marco Chiocci.

''Come se in tempi di crisi si potesse allegramente giocare sul carico fiscale sulle famiglie e sui contribuenti in generale. E nient'affatto modesti, anzi gravosissimi e costosissimi, sono gli elementi di incertezza e di confusione che hanno contraddistinto l'intera vicenda, pesando anche in negativo sui consumi natalizi. Ma, oltre al caos nel 2013, c'e' stata anche la presa in giro per il 2014. E' bene chiarire infatti che il Governo, attraverso la Tasi, ha reintrodotto pari pari per l'anno appena iniziato la tassa del 2012, e per il 2015 la cosa rischia di diventare addirittura esplosiva, con l'aliquota massima sull'abitazione principale che salira' ancora, determinando un gettito sulle prime case potenzialmente triplo rispetto alla gia' odiata Imu di Monti'', aggiunge Capezzone.

''Le cose vanno chiamate con il loro nome: si tratta di una vera e propria patrimoniale contro gli italiani, contro l'80% dei cittadini proprietari di immobili. Forza Italia intende realizzare su tutto questo una mobilitazione enorme.

Vale per la vecchia sinistra, e vale anche per la nuova guida del Pd: non e' consentito trattare i proprietari di case come un bancomat a disposizione del Governo'', conclude l'esponente di Forza Italia.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4