mercoledì 22 febbraio | 18:50
pubblicato il 07/ott/2013 19:08

Imu: Boccia, proposta Pd utile per la service tax

Imu: Boccia, proposta Pd utile per la service tax

(ASCA) - Roma, 7 ott - ''La proposta avanzata dal Pd che prevede la riduzione degli esenti dal pagamento dell'Imu mira a una progressivita' della tassa ed e' per questo corretta.

Ma io credo che debba fare riferimento alla riforma che introdurra' la service tax''. Lo dichiara il presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia.

''Ora stiamo discutendo del provvedimento che riguarda la prima rata Imu, incassata in questi giorni dai comuni come richiesto dall'Anci. Ora non vanno fatti pasticci. Riaprire un dibattito sulla prima rata significherebbe fra l'altro creare squilibri fra i comuni che ricevono i trasferimenti.

Spettera' poi alla legge di Stabilita' definire chiaramente la fiscalita' locale con la service tax che probabilmente esentera' fino all'80% dei proprietari della prima casa, consentendo finalmente ai comuni di incassare integralmente il gettito cosi' come mai avvenuto prima'', conclude Boccia.

com-ceg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech