lunedì 05 dicembre | 11:32
pubblicato il 20/set/2013 12:52

Imu: Boccia (Pd), Mef ha chiarito, nessun rischio per gli stipendi

Imu: Boccia (Pd), Mef ha chiarito, nessun rischio per gli stipendi

(ASCA) - Roma, 20 set - ''Comprendiamo le difficolta' dei Comuni e del lavoro del presidente dell'Anci Piero Fassino, ma non c'e' alcun rischio per i pagamenti degli stipendi dei dipendenti'' Lo ha dichiarato il presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia al termine dell'audizione di questa mattina alla Camera.

''Abbiamo trasferito al Mef le preoccupazioni dell'Anci.

Ma, come gia' ho spiegato in commissione, il Ministero dell'Economia ha chiarito che non c'e' alcuna dilatazione dei tempi e in questi giorni ci sara' il provvedimento di copertura delle somme Imu non incassate dai Comuni. Sul riequilibrio di bilancio e sull'anticipo di tesoreria, ci sara' un adeguamento dei termini in funzione degli effetti del decreto e che andranno in direzione delle richieste dei Comuni. Come si vede siamo tutti impegnati in uno sforzo comune affrontare e risolvere il problema'', conclude Boccia.

com-ceg/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari