lunedì 05 dicembre | 22:09
pubblicato il 15/ott/2013 13:33

Imprese: Tajani presenta a Roma nuovo programma Ue 'Cosme' da 2,3 mld

Imprese: Tajani presenta a Roma nuovo programma Ue 'Cosme' da 2,3 mld

(ASCA) - Roma, 15 ott - Venerdi' 18 ottobre, in occasione della 'Giornata europea per l'accesso ai finanziamenti' (Eu Access to Finance Day) Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l'Industria e l'Imprenditoria, presentera' il 'Cosme', il nuovo programma Ue per la competitivita' e l'innovazione 2014-2020. Presente, tra gli altri, il ministro dello sviluppo economico, Flavio Zanonato.

Con un bilancio di 2,3 miliardi, Cosme - spiega una nota - e' uno strumento di finanziamento che continua in larga misura le attivita' dell'attuale programma quadro 2007/2013 per la competitivita' e l'innovazione (Cip). Il programma si rivolge a: 1) imprese, soprattutto Pmi, che beneficeranno di credito e capitali di rischio che altrimenti non sarebbero riuscite a ottenere, 2) aspiranti imprenditori che desiderano creare una propria impresa, 3) pubblica amministrazione, che ricevera' assistenza per elaborare riforme volte al miglioramento del contesto per il business. Oltre a quella di Zanonato, e' prevista la presenza del vicepresidente della Banca europea per gli investimenti (Bei), Dario Scannapieco; del vicedirettore generale della Banca d'Italia, Luigi Federico Signorini; del direttore generale dell'Associazione bancaria, Giovanni Sabatini; del vicepresidente di Confindustria, Aurelio Regina; del direttore generale del Fondo europeo per gli investimenti, Richard Pelly; del presidente dell'Ente nazionale per il Microcredito, Mario Baccini. La discussione sara' moderata da Alberto Orioli, vicedirettore de il Sole 24 Ore. Nel suo intervento, Tajani chiedera' una rapida ed efficacia attuazione di Cosme, invitando le istituzioni finanziarie locali a diventarne partner. Alla vigilia dell'iniziativa, il vicepresidente Tajani ha dichiarato: ''La restrizione del credito rappresenta il principale ostacolo per la ripresa, specie in paesi, come l'Italia, con un alto numero di Pmi che piu' soffrono per la mancanza di finanziamenti. L'Europa e' in prima linea per sciogliere questo nodo, con piu' investimenti dai fondi Ue, in sinergia con la Bei e, per un'applicazione meno rigida di Basilea III''.

com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari