mercoledì 18 gennaio | 09:49
pubblicato il 11/feb/2014 10:30

Impeachment: comitato archivia richiesta per Napolitano

Impeachment: comitato archivia richiesta per Napolitano

(ASCA) - Roma, 11 feb 2014 - Il comitato per l'impeachment ha archiviato la richiesta del movimento 5 Stelle per la messa in stato di accusa del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. 28 i voti a favore della proposta del Pd per l'archiviazione, 8 i contrari, mentre tutti i parlamentari di Forza Italia e alcuni di Gal hanno lasciato l'aula al momento della votazione. I due presidenti, Ignazio La Russa e Dario Stefano, non hanno invece votato. ''E' stata archiviata per manifesta infondatezza''. Il presidente del Comitato parlamentare per la messa in stato d'accusa, Ingnazio La Russa, spiega che ''non ci sara' nessuna ulteriore indagine'', come invece richiesto nella denuncia del Movimento 5 Stelle, perche' ''anche le critiche piu' profonde nei confronti del Presidente non coincidono con l'articolo 90 della carta costituzionale che parla di alto tradimento e attentato alla Costituzione''. La Russa ha ricordato poi che, archiviata la richiesta di impeachment, ''il 25 per cento dei parlamentari in seduta congiunta potra' fare ora istanza per riaprire in Aula il dibattimento''. ''Hanno vinto i patti e i ricatti dopo una notte di incontri al Quirinale. Ma non finisce qui. Raccoglieremo le firme in Parlamento per chiedere che il caso-Napolitano venga portato in aula in seduta congiunta''. Lo dicono deputati e senatori del Movimento 5 Stelle, annunciando di volere avvalersi della facolta' di portare in Aula la richiesta di impeachment nel caso in cui il 25% dei parlamentari lo richieda. ''Dopo una notte di tentennamenti, il partito del Quirinale si e' ricompattato contro la Costituzione e contro la volonta' popolare. Dopo le ultime rivelazioni sulla nascita del governo Monti e sull'azione disciplinare nei confronti del pm Nino Di Matteo - aggiungono - appare piu' che evidente che le denunce del Movimento, tradotte nella richiesta di messa in stato d'accusa, sono tutt'altro che prive di fondamento. Insomma - concludono - 'Re Giorgio' e' nudo''. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa