sabato 03 dicembre | 15:04
pubblicato il 18/ott/2014 18:55

Immmigrati,Fdi in piazza a Reggio Calabria: "pensare a italiani"

"Basta con Mare Nostrum e con l'immigrazione indiscriminata"

Immmigrati,Fdi in piazza a Reggio Calabria: "pensare a italiani"

Roma, 18 ott. (askanews) - "Una nazione che ha a cuore il proprio popolo in questo momento dovrebbe dire una cosa semplice: quando potevamo abbiamo accolto e aperto le porte. Ora non ce lo possiamo più permettere. Adesso dobbiamo pensare a dare un futuro ai nostri figli. Quando la disoccupazione scenderà sotto i livelli di sostenibilità, allora potremo nuovamente pensare ad accogliere immigrati selezionati in base alle nostre possibilità e alle loro competenze. Fino a quel momento basta immigrati, pensiamo agli italiani". Lo ha detto Giovanni Donzelli, componente dell'esecutivo nazionale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, partecipando oggi a Reggio Calabria alla manifestazione del partito di Giorgia Meloni contro l'operazione Mare Nostrum.

"La storiella che gli immigrati che vengono regolarmente, rispettano le leggi e pagano le tasse sono una risorsa perché fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare - spiega Donzelli - ha creato in questi anni di crisi solo una guerra tra poveri. Inoltre le case popolari e le scuole dell'infanzia in molte città hanno graduatorie praticamente completate da stranieri che scippano così ai giovani italiani la possibilità di mettere su famiglia. In questo clima di tremenda recessione dobbiamo pensare esclusivamente agli italiani. Non è razzismo, è buon senso".

"La nostra - ha sottolineato l'ex ministro Adriana Poli Bortone, dell'ufficio di presidenza di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale- è stata una manifestazione riuscitissima. Migliaia e migliaia di giovani, anziani, disoccupati e intere famiglie si sono ritrovati a Reggio Calabria attorno alla bandiera italiana, all'inno nazionale, costituendo un cordone tricolore lunghissimo per dire basta con i flussi migratori nel nostro Paese, i nuovi poveri sono gli italiani. E' stato forte - aggiunge - il richiamo ai doveri dello Stato da parte di tutti i pacifici manifestanti. Fratelli d'Italia si riappropria della tradizione nazionale della destra auspicando che l'Italia esca responsabilmente dalle secche delle crisi. Non si tratta di messaggi razzisti, ma di piena responsabilita' nei riguardi degli italiani. D'altronde la situazione e' gia' grave per i nostri giovani e per i nostri padri di famiglia. Basti considerare il dato appena emerso del crollo degli occupati under 35 con una perdita di due milioni di posti di lavoro dal 2008. Ecco perche' nella mobilitazione di Reggio Calabria abbiamo sostenuto e ribadito il nostro no all'immigrazione indiscriminata".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari