mercoledì 22 febbraio | 21:23
pubblicato il 21/ago/2013 14:04

Immigrazione: Cicchitto, Kyenge non puo' dire ''la terra e' di tutti''

(ASCA) - Roma, 21 ago - ''Guai agli eccessi di semplicismo, di ideologismo e alle fughe in avanti specie se tutto cio' si esercita su un tema cosi delicato qual e' quello dell'immigrazione. Il ministro Kyenge non puo' dire: 'La Terra e' di tutti', quasi che purtroppo o fortunatamente non esistono gli Stati, le cittadinanze, le nazionalita', le economie''. Lo afferma il deputato del Pdl Fabrizio Cicchitto, in una nota. ''Ora la cosa piu' autolesionista che possiamo fare in un momento in cui molti Paesi del Mediterraneo sono in una situazione di emergenza - aggiunge Cicchitto - e' da un lato proclamare di volere smantellare la Bossi Fini e dall'altro lato invocare un appoggio dell'Europa tutt'altro che certo anzi del tutto problematico''. ''Gia' oggi l'Italia - conclude - e' nell'occhio ciclone e mandare messaggi sbagliati, al di la' della stessa persistenza o modifica della legge Bossi Fini, rischierebbe di farci diventare ancora di piu' il ventre molle dell'Europa. com/sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech