lunedì 05 dicembre | 10:08
pubblicato il 20/dic/2011 14:12

Immigrati/Pd e Terzo Polo rilanciano 'ius soli': va riconosciuto

Della Vedova 'chiama' il Pdl ma Gasparri gela: è una follia

Immigrati/Pd e Terzo Polo rilanciano 'ius soli': va riconosciuto

Roma, 20 dic. (askanews) - Iniziativa Terzo Polo-Pdl oggi alla Camera per rilanciare la questione dello 'ius soli': il diritto di cittadinanza italiana per i figli di immigrati nati nel nostro Paese. 'Figli d'Italia. Italiani che devono chiedere permesso', è stato il titolo del confronto a cui è seguita la proiezione del film di Fred Kuwornu '18 Ius Soli. Il diritto di essere italiani': primo documentario 'grass-roots' italiano ad affrontare il tema del diritto di cittadinanza per chi è nato e cresciuto in Italia da genitori immigrati A rilanciare alla sala del Mappamondo (dove si è affacciato anche il Presidente della Camera Gianfranco Fini per far sapere di "tenerci molto ad essere qui...")il diritto allo 'ius soli' per i figli degli immigrati alla sala del Mappamondo, la prima fila di Futuro e Libertà (dal Vicepresidente Italo Bocchino, al capogruppo Benedetto Della Vedova a Flavia Perina, Fabio Granata ed Aldo Di Biagio, il capogruppo Udc in commissione Giustizia Roberto Rao, l'ex ministro Pd Livia Turco, insieme ad Andrea Sarubbi e Jean Leonard Touadi. 'Grande assente', invece, il Pdl. Alla cui collaborazione hanno fatto appello così Livia Turco per il Pd come il capogruppo Fli Della Vedova. "Sulla questione del diritto di cittadinanza ai figli di stranieri nati e cresciuti in Italia, credo che dobbiamo, in tempi accelerati, ridefinire i termini della questione: siamo in un tempo in cui abbiamo un destino comune, in Europa e in Italia. E nel nostro Paese abbiamo un destino comune tra Nord e Sud e tra vecchi e nuovi italiani. Credo che in questo momento -ha affermato il capogruppo Fli- ci sia una condizione politica buona per affrontare il tema della cittadinanza, anche con gli amici del Pdl". Ma il presidente dei senatori pidiellini Maurizio Gasparri, è stato netto: "Passare da ius sanguinis a ius soli e' una follia giuridica. Il rischio? Incoraggiare esodo clandestini. Integrazione uguale legge e ordine", ha scritto su Twitter. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari