mercoledì 18 gennaio | 13:56
pubblicato il 24/gen/2012 20:30

Immigrati/Grillo contro ius soli,ma Movimento 5 stelle non ci sta

I grillini sul blog del capo: a Torino votiamo a favore

Immigrati/Grillo contro ius soli,ma Movimento 5 stelle non ci sta

Roma, 24 gen. (askanews) - Netta opposizione nei grillini del movimento 5 Stelle alla contestazione fatta ieri da Beppe Grillo circa l'iniziativa forte parlamentare bipartisan per il riconoscimento della cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia, sul principio dello 'isu soli'. "La cittadinanza a chi nasce in Italia, anche se i genitori non ne dispongono, è senza senso. O meglio, un senso lo ha. Distrarre gli italiani - aveva accusato Grillo- dai problemi reali per trasformarli in tifosi. Da una parte i buonisti della sinistra senza se e senza ma che lasciano agli italiani gli oneri dei loro deliri. Dall'altra i leghisti e i movimenti xenofobi che crescono nei consensi per paura della "liberalizzazione" delle nascite" "Noi del Movimento 5 Stelle di Torino -è stata la prima di una lunga serie di contestazioni a Grillo- ci troviamo a dover votare un ordine del giorno per l'adesione della Città a questa campagna. Dopo ampia consultazione in rete, abbiamo deciso di votare favorevolmente perché così vuole la stragrande maggioranza dei nostri simpatizzanti ed elettori che si sono espressi.Concordo che anche questo possa essere un tentativo di distrarre gli italiani dalla crisi e da problemi più concreti, ma per le centinaia di migliaia di ragazzi nati in Italia da genitori stranieri, cresciuti qui come qualsiasi altro italiano, questo è un problema concreto ed importante. Io credo che, nel momento in cui ci viene chiesto di prendere posizione, non possiamo far finta di niente".| E con il Movimento stelle di Torino si schierano tutti i post successivi. "La cittadinanza ai bambini nati e residenti in Italia è una cosa ovvia e logica" per chi persegue il buonsenso e non le ideologie", scrive Paolo Cicerone. E assicura: "io e il mio gruppo M5S appoggiamo questa iniziativa, la troviamo assolutamante giusta, a prescindere da chi la propone". E, da ultimo, la parola è a un grillino extracomunitario. "Beppe, veramente non capisco il tuo messaggio. Io sono immigrato, sono venuto in Italia a 12 anni e adesso ne ho 28. Ho fatto richiesta di cittadinanza 6 anni fa (si puo' richiedere dopo 10 anni di residenza) e sto ancora spettando la risposta. Ho fatto le medie, le superiori e l'universita' in Italia, conosco bene storia e cultura Italiana. Io mi sento Italiano e mi cadrebbe il mondo addosso se un governo fanatico mi costringesse a tornare al mio paese natale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa