domenica 04 dicembre | 13:26
pubblicato il 18/giu/2013 14:00

Immigrati: Zaia, contrario a Ius soli ma riconoscere cittadinanza bimbi

(ASCA) - Venezia, 18 giu - Luca Zaia, governatore del Veneto, precisa il suo pensiero sullo Ius soli. ''Lo Ius soli - che mi trova contrario - significa avere la cittadinanza perche' sei nato in questo paese. Io non ho detto questo. Ho detto che bisogna risolvere, o meglio affrontare, il problema dei ragazzini in eta' scolare che parlano italiano e perfino dialetto veneto, ed hanno stabile residenza. Per loro bisogna trovare una soluzione. Mi sembra un ragionamento di civilta'.

I bambini in eta' scolare, che parlano italiano e che quindi hanno stabile residenza in Italia hanno sicuramente diritto ad avere la cittadinanza italiana. Come accade in altri Paesi, la Germania ad esempio. Perfino Borghezio capirebbe che questo ragionamento ha delle fondamenta. Il ragionamento posto nelle sedi deputate qualifica il dibattito, come e' avvenuto al consiglio federale di domenica scorso''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari