mercoledì 18 gennaio | 19:47
pubblicato il 07/giu/2013 14:39

Immigrati: Zaia a Giovani Confindustria, prima lavoro a italiani

(ASCA) - Treviso, 7 giu - ''Che un paese diseguale sia anche inefficiente non ci piove. Ma che uno come me, che in Veneto ha 170mila disoccupati, possa accettare, in questo momento storico, che qualcuno dica che prima vengono quelli del resto del mondo e poi i veneti no, mi dispace ma dissento''. Cosi' Luca Zaia, presidente della Regione veneto replica a quando dichiarato da Jacopo Morelli, presidente dei Giovani di Confindustria, oggi a Santa Margherita Ligure, sul bisogno di immigrati da parte delle imprese.

''La vera legge da fare in Italia - ha proseguito - e' che prima si dia lavoro ai cittadini italiani, bianchi, rossi o arancioni che siano, poi lo si da' a chi viene da fuori e decide di fare un progetto di vita in Italia, ma solo dopo.

Che siano senegalesi o statunitensi per me non cambia nulla - ha concluso Zaia - prima i veneti e poi il resto del mondo''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Scuola
Mattarella: scuole hanno ruolo fondamentale anche all'estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina