giovedì 19 gennaio | 21:10
pubblicato il 18/mar/2014 17:42

Immigrati: Unhcr, replicare modello Mare nostrum per evitare stragi

Immigrati: Unhcr, replicare modello Mare nostrum per evitare stragi

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr) evidenzia come la tragica perdita di vite umane avvenuta questa mattina nel Mar Egeo - sette migranti siriani fra i quali tre donne e due bambini - dimostri ancora una volta come, in assenza di misure alternative nei paesi di origine e di transito dei richiedenti asilo che garantiscano protezione adeguata e l'accesso alla procedura di asilo nel territorio dell'Ue, siano necessarie azioni umanitarie immediate per i rischi legati all'attraversamento del Mediterraneo.

Dall'inizio dell'anno sono annegate nel Mar Egeo piu' di 20 persone, fra le quali donne e bambini principalmente siriani in fuga dalla guerra. Contemporaneamente, oltre 10.000 vite sono state salvate grazie all'operazione Mare nostrum, voluta dal governo italiano in risposta ai tragici naufragi avvenuti in ottobre dove hanno perso la vita oltre 600 persone.

Fra ieri e oggi i vascelli della Marina militare hanno condotto in salvo piu' di 1.000 migranti, fra i quali molti siriani, in diversi interventi a sud di Lampedusa.

''Esprimiamo ancora una volta grande apprezzamento per l'operato della Marina militare italiana impegnata nell'operazione Mare nostrum che costituisce un contributo essenziale per evitare ulteriori tragedie del mare.'' Ha dichiarato Laurens Jolles, Delegato Unhcr per il Sud Europa.

Il naufragio avvenuto in Grecia dimostra come un numero sempre crescente di cittadini siriani cerchi con ogni mezzo di trovare rifugio e sicurezza nel territorio dell'Unione europea.

''Auspichiamo - ha proseguito Jolles - che altri Stati membri dell'Ue seguano il modello di Mare nostrum. Non possiamo permettere ulteriori perdite di vite umane per chi cerca al contrario di mettersi in salvo dalle atrocita' della guerra e dalle persecuzioni''.

L'Unhcr si augura che l'operazione Mare nostrum continui con l'adeguata copertura finanziaria ed un necessario sostegno da parte dell'Unione europea.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale