giovedì 23 febbraio | 19:45
pubblicato il 02/apr/2011 21:13

Immigrati/ Tunisi smentisce Roma: nessun accordo è stato firmato

Ministero esteri esclude accordi già siglati con Frattini-Maroni

Immigrati/ Tunisi smentisce Roma: nessun accordo è stato firmato

Tunisi, 2 apr. (askanews) - Il ministero degli Esteri tunisino ha reso noto questa sera che "nessuno accordo è stato firmato con l'Italia" il 25 marzo scorso, in occasione della visita di due ministri italiani a Tunisi, per bloccare lo sbarco di migranti dalla Tunisia sull'isola di Lampedusa. "In seguito alle dichiarazioni di alcuni media italiani sul non rispetto da parte della Tunisia di un accordo sull'immigrazione clandestina, il ministero vuole sottolineare che non è stato firmato alcun accordo", indica una fonte ufficila della diplomazia tunisina citata dall'agenzia Tap. Nel corso della loro visita a Tunisi, il ministro degli interni Roberto Maroni e il collega degli esteri Franco Frattini avevano annunciato un aiuto alla Tunisia per 80 milioni di euro per la lotta contro l'immigrazione clandestina. (fonte afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech