lunedì 05 dicembre | 16:15
pubblicato il 03/ott/2013 13:46

Immigrati: Sereni (Pd), governo trovi soluzioni non pensi a Berlusconi

Immigrati: Sereni (Pd), governo trovi soluzioni non pensi a Berlusconi

(ASCA) - Roma, 3 ott - ''Siamo tutti profondamente colpiti dall'ennesima tragedia dell'immigrazione nelle acque della nostra Lampedusa. Non sara' ne' quell'Italia che affronta il dramma dei migranti in chiave di sicurezza, ne' quella Europa degli egoismi nazionali ad impedire la morte di altre donne, bambini e uomini fuggiti da guerra e miseria. Questo Governo, che esce rafforzato dalla giornata di ieri, deve impegnarsi con l'Unione Europea per trovare soluzioni urgenti che non lascino da solo un Paese come il nostro che e' il primo approdo di molti migranti''. Lo dice la vice presidente della Camera, Marina Sereni, rispondendo ai giornalisti a Montecitorio. ''L'esecutivo Letta - aggiunge - deve occuparsi di questo, mentre prepara le misure per affrontare la crisi, rilanciare il lavoro e l'impresa, sostenere la scuola e la cultura. Non deve occuparsi di Berlusconi''. com-sgr/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari