giovedì 19 gennaio | 14:37
pubblicato il 11/ott/2013 12:14

Immigrati: Save the Children-Caritas, insieme nuovi spazi ricreativi

Immigrati: Save the Children-Caritas, insieme nuovi spazi ricreativi

(ASCA) - Roma, 11 ott - Save the Children e Caritas Italiana insieme per dare un concreto sostegno ai bambini sbarcati a Lampedusa: all'interno della Casa della Fraternita' della parrocchia di San Gerlando verra' infatti allestito uno spazio a misura di bambino e adolescente dove, a partire da sabato, i minori saranno seguiti da un'equipe professionale di Save the Children composta da educatori, uno psicologo e un mediatore culturale, che con attivita' ludico ricreative li aiuteranno ad elaborare il proprio vissuto e superare i traumi subiti, in base alle procedure dell'organizzazione, consolidate a livello internazionale, e dai volontari coordinati dalla Caritas.

''I bambini hanno una forte capacita' di resilienza, ma bisogna accompagnarli con attenzione in un percorso di recupero, soprattutto in un contesto in cui sono privati dei luoghi e delle attivita' che in quanto routinarie, rappresentano delle certezze. Hanno compiuto viaggi durissimi, alcuni di loro hanno perso i propri cari nel naufragio della scorsa settimana e ora sono costretti a vivere in un centro in condizioni disastrose. I nostri operatori specializzati li affiancheranno in un ambiente sereno, facendo loro svolgere attivita' laboratoriali espressive e di gioco, per aiutarli gradualmente a sentirsi al sicuro. Inoltre, grazie al sostegno di Bulgari, distribuiremo beni di prima necessita'.'', ha dichiarato Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children Italia.

''E' uno dei segni di sostegno e tutela dei piu' bisognosi, frutto di una comunione e collaborazione tra organismi che rende concreta la grande solidarieta' espressa in questa occasione e rende tangibile la carezza del Papa verso i piu' piccoli. Un modo per rinnovare la vicinanza alla comunita' locale e a tutti coloro che arrivano su quest'isola, a partire proprio dai bambini'' ha commentato don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, che nei giorni scorsi da Lampedusa aveva rilanciato con forza la necessita' di un approccio globale al tema dell'immigrazione e dell'asilo, auspicando anche l'apertura di corridoi umanitari.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Ue
Gentiloni da Merkel: austerity finita, no a Ue a due rigidità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Allarme Clima, il 2016 è stato l'anno più caldo di sempre
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale