sabato 03 dicembre | 22:45
pubblicato il 12/giu/2014 11:25

Immigrati: Sacconi (Ncd), fissare scadenza certa Mare Nostrum

(ASCA) - Roma, 12 giu 2014 - Per l'operazione Mare Nostrum ''la mozione di maggioranza indica il percorso di una vera e propria exit strategy consistente nella sostituzione delle attivita' umanitarie fin qui svolte con una piu' ampia azione comunitaria, sostenuta dalle stesse Nazioni Unite, rivolta innanzi tutto ai luoghi di partenza dei mercanti di vite umane''. E' quanto ha ribadito il capogruppo di Ncd al Senato, Maurizio Sacconi, intervenendo in sede di dichiarazione di voto sulle mozioni relative all'operazione Mare Nostrum. ''L'assenza di interlocutori istituzionali in Libia impone un intervento diretto nelle sue spiagge - aggiunge - , per realizzare gia' in esse il filtro relativo all'individuazione degli aventi diritto all'asilo, organizzando il relativo trasporto verso tutti i paesi europei. Ed e' direttamente li' che devono essere colpiti i mezzi di trasporto del traffico illegale accanto al pattugliamento delle coste. L'Italia deve porre all'Europa la necessita' di una visione geopolitica condivisa sul Mediterraneo anche attraverso la minaccia di una data ultima dell'operazione Mare Nostrum''.

com-sgr/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari