domenica 26 febbraio | 03:07
pubblicato il 21/dic/2013 12:37

Immigrati: Per l'Italia, commissione inchiesta su accoglienza

Immigrati: Per l'Italia, commissione inchiesta su accoglienza

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''Inaccettabile quello che abbiamo visto. Ma l'avevamo gia' visto visitando il Centro di Lampedusa dopo il 3 ottobre e e' quello che emerge da notizie che ci arrivano da altri centri come il Cara di Mineo, dove manca assistenza medica, dove gli immigrati o richiedenti asilo restano non 24-48 ore o massimo 35 giorni, come previsto, ma mesi, nel degrado. Lampedusa e' la porta d'Europa e, certo, un inizio di soluzione e' la creazione di un Centro di accoglienza europeo su territorio italiano, in Sicilia''. Lo ha affermato Mario Marazziti, deputato di Per l'Italia, intervenendo in Aula dopo l'informativa urgente del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, sui fatti di Lampedusa.

''Per evitare una parte imponente del traffico umano e le morti nel Mediterraneo, di fronte alla catastrofe umanitaria e internazionale della Siria e del Mediterraneo, l'Italia puo' essere il primo paese europeo ad autorizzare a chiedere protezione internazionale e avviare la richiesta di rifugiato presso i consolati e le ambasciate in Libano, Giordania e altri paesi di transito e ospitalita'. Cosi' - ha aggiunto - puo' contagiare gli altri paesi europei senza bisogno di cambiare leggi. Ma l'intero sistema di accoglienza va rivisto radicalmente, compreso quello dei Cie dove gli immigrati restano fino a 18 mesi per essere identificati senza avere fatto nulla, reclusi, quando e' dimostrato che nei primi due mesi viene identificato il 52 per cento degli immigrati, e nel tempo successivo appena il 2 per cento in piu'''. ''Per questo abbiamo chiesto con urgenza, depositando il disegno di legge e la delibera camerale, una Commissione parlamentare di inchiesta - ha annunciato Marazziti -, per evitare abusi e rivedere radicalmente tutto il sistema di accoglienza. Contemporaneamente - ha aggiunto Marazziti - e' tempo che governo e Parlamento discutano e approvino la legge sul diritto di asilo, la legge sulla cittadinanza, che abbiamo presentato da tempo e che si avvii una grande riflessione nazionale per rivedere il Testo Unico sull'immigrazione e l'intera materia, a un quarto di secolo dalle prime leggi. Non solo la Bossi-Fini. Perche intanto e' cambiata l'Italia ed e' cambiato il mondo''.

com-brm/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech