martedì 17 gennaio | 02:01
pubblicato il 08/ott/2013 13:48

Immigrati: Pd presenta proposta ''urgente'' su diritto d'asilo (1 upd)

(ASCA) - Roma, 8 ott - Il Partito Democratico chiedera' la procedura d'urgenza alla Camera per la proposta di legge, presentata questa mattina, per dare una legislazione organica al diritto d'asilo nel nostro Paese. Ad annunciarlo e' stato il capogruppo Pd alla Camera, Roberto Speranza, nel corso della conferenza di presentazione della proposta di legge.

''Su questo tema - ha spiegato Speranza - c'e' un ritardo che dobbiamo recuperare''. In particolare la proposta mira ad ''attuare'' l'articolo 10 della Costituzione attraverso una disciplina che regoli in maniera organica il diritto d'asilo, in modo da eliminare la confusione con lo status di rifugiato e disciplinare il percorso per la presentazione e la valutazione delle richieste d'asilo. Ad illustrare la proposta, insieme al capogruppo Speranza, sono stati i deputati Khalid Chaouki e Antonello Giacomelli, secondo cui questa iniziativa deve essere ''solo un primo passo, perche' i tempi sono maturi per riprendere il dialogo con altri paesi europei in modo da arrivare ad una normativa comune che regoli il diritto d'asilo a livello continentale''.

La proposta, sottolineano i firmatari, ''recepisce e armonizza sia le normative europee sia la legislazione degli altri paesi europei, e dunque non e' di ostacolo a un percorso per una legislatura comune a livello europeo'', ha spiegato Giacomelli. Inoltre le nuove norme consentirebbero di ''alleggerire la pressione'' derivante da un flusso migratorio ''indistinto''. Questo perche' viene previsto un maggiore coinvolgimento delle ambasciate, che sarebbero chiamate a ricevere le richieste d'asilo direttamente nei territori di competenza. Accanto a questo la norma, composta di sessanta articoli suddivisi in cinque titoli, prevede che, per quel che riguarda la valutazione delle richieste, la Commissione nazionale sia competente a decidere ''in secondo grado sui ricorsi avverso le decisioni delle commissioni territoriali''. Secondo la normativa vigente, invece, la Commissione nazionale ha competenza solo per quel che riguarda le impugnazioni su revoca e cessazione dello status.

Secondo il deputato Chaouki, l'approvazione di questa norma e' necessaria perche' ''non possiamo chiedere all'Europa un condivisione delle responsabilita''' sul tema dell'immigrazione, ''se non abbiamo credibilita', che parte anche da una legislazione specifica sul diritto d'asilo''. Lo stesso Chaouki ha poi voluto ricordare come l'Italia abbia un serio problema ''per quel che riguarda le strutture per l'accoglienza di richiedenti asilo e profughi. E' il momento di cambiare rotta''. brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello