martedì 24 gennaio | 22:37
pubblicato il 12/apr/2011 20:11

Immigrati/ Pd-Idv contro Castelli: Vergognoso, si deve dimettere

Ma il ministro conferma sue parole: reazioni pavloviane

Immigrati/ Pd-Idv contro Castelli: Vergognoso, si deve dimettere

Roma, 12 apr. (askanews) - Il Partito Democratico e l'Italia dei Valori chiedono le dimissioni di Roberto Castelli per le parole sugli immigrati pronunciate oggi pomeriggio ospite di una trasmissione radiofonica ("Non possiamo sparargli, per ora..."), e chiamano in causa Silvio Berlusconi. Per Livia Turco "le parole del ministro Castelli sono sconcertanti e se confermate vanno condannate duramente. Un linguaggio violento che mette in ginocchio l'Italia. Un Italia che ha già perso, per colpa di questo governo, ogni credibilità sul piano internazionale. Con quale faccia questo esecutivo riesce a chiedere all'Europa di effettuare un gesto di solidarietà? Se le parole del viceministro fossero confermate le sue dimissioni sarebbero il minimo che si potrebbe richiedere per ridare un po' di dignità a questo Paese". Anche il vice capogruppo in Senato Luigi Zanda attacca duramente: "L'onorevole Castelli si dovrebbe vergognare di un pensiero che richiama il peggior fascismo. Non è degno di essere membro del governo e del Parlamento di un Paese democratico come l'Italia ancora è". Immigrati. Donadi, Castelli parla come uomo di Neanderthal Per il capogruppo Idv alla Camera Massimo Donadi "Castelli parla come un uomo di Neanderthal. Le sue parole sono un istigazione all'odio ed alla violenza. Frasi irresponsabili soprattutto se pronunciate da un uomo di governo. Castelli dovrebbe vergognarsi e chiedere scusa ai cittadini italiani ed ai migranti. Berlusconi e Maroni dicano chiaramente se questa è la posizione del governo. Se non lo è prendano immediatamente le distanze da queste frasi scellerate". Roberto Castelli ha poi confermato le sue parole sugli immigrati pronunciate, contrattaccando. "La sinistra e Fli sono come il cane di Pavlov. Sono affetti da riflesso condizionato e non sono in grado né di leggere le dichiarazioni né di riflettere. Chi vuole continuare a reagire in modo condizionato è libero di farlo, ma attenzione: il politicamente corretto tra il popolo italiano sta passando di moda", ha dichiarato.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4